Domenica 10 ottobre 2021: la Biblioteca di Carpineti, in collaborazione con Iren, sarà in cerca di “piccoli geni” alla Festa della Castagna di Marola

 

Dopo i buoni risultati della rassegna estiva “Albero, Alberi”, in giro per piazze, aree verdi e luoghi storici carpinetani, la Biblioteca di Carpineti è di nuovo in viaggio, sempre all’aria aperta, questa volta verso Marola. L’appuntamento è per DOMENICA 10 ottobre alla prima delle tre giornate dedicate alla 57ª edizione della più antica Festa della Castagna di tutto l’Appennino, che coniugherà sicurezza e divertimento in un programma ridotto. Da molti giorni Sandro e Jessica, i “bibliotecari creativi” addetti alla Don Milani di Carpineti, stanno lavorando alacremente per l’allestimento dello stand dedicato ai più piccoli,  per il quale è stato scelto uno slogan suggestivo e intrigante: "Nuovi mestieri del futuro e idee geniali per salvare il pianeta".

 

Nel loro spazio di circa 50 metri quadrati, che verrà posizionato nella centrale piazza Ariosto presso l’area bimbi della Festa marolese, ci sarà una sorta di percorso alla scoperta dei nuovi lavori del futuro e un grande pannello all’entrata, con esposto un questionario da fotografare, compilare con calma a casa o a scuola, assieme alla propria classe, ed infine da inviare con le proprie soluzioni all’indirizzo email della biblioteca. In seguito, nel rispetto delle normative sulla privacy, ovvero omettendo nomi e cognomi, tutte le “BIG IDEE” pervenute saranno pubblicate sui canali social e sul sito comune. Infine, se possibile, si pensa di presentarle anche attraverso una piccola mostra in biblioteca.

Ecco un'anteprima del cartellone, realizzato con materiale riciclato:

 

  • Scatta una foto alle 6 domande del questionario;
  • Scrivi una letterina con (punto per punto) le tue BIG IDEE;
  • Invia tutto a: [email protected]

 

ECCO LE DOMANDE DEL QUESTIONARIO:

❶ Cosa faresti per ridurre l’inquinamento dell’aria?

❷ Cosa si potrebbe utilizzare o inventare per produrre energia pulita e conveniente?

❸ Cosa dobbiamo fare per produrre meno rifiuti?

La sovra-produzione di rifiuti dipende soprattutto da quanto si compra (spesso inutilmente).

❹ Spiegaci che macchinario inventeresti e il suo funzionamento per raccogliere la plastica galleggiante negli oceani, mari, laghi e fiumi…

L’inquinamento marino ha raggiunto livelli spaventosi: ogni minuto 15 tonnellate di plastica sono rilasciate negli oceani (fonte Wikipedia).

❺ Cosa faresti per recuperare foreste degradate e terre perdute a causa della siccità, degli incendi o delle inondazioni?

❻ In che luogo “impossibile” costruiresti una casa o un nuovo paesello?

Confermata anche la collaborazione di Iren, con gadget legati al brand della multiutility da donare a tutti i potenziali partecipanti.

Dopo aver fatto la foto al questionario, ci sarà anche la possibilità di scattarsi un selfie in vari punti dello stand espositivo di piazza Ariosto, dove saranno installati simpatici cartelli con le scritte dei “NUOVI LAVORI DEL FUTURO”. Si tratta di sei cartelli corredati dalle informazioni relative alle competenze necessarie per intraprendere questi nuovi mestieri del futuro e su questi ultimi. L’invito è quello di leggere attentamente i cartelli e di provare ad immaginare che… si potrebbe diventare:

IL PESCATORE DI PLASTICA GALLEGGIANTE, per esempio, che tiene puliti gli oceani, mari, laghi e fiumi, o IL CACCIATORE DI PUZZE INQUINANTI, che si occupa di preservare la terra dal riscaldamento globale... E perché non LA LAVANDAIA DEI MURI CRICCOLI, che ripulisce per bene i muri imbrattati e luridi? O ancora IL PAPARAZZO DEI VIP-RIFIUTI ABBANDONATI, collegato a tutti i social e canali interattivi del mondo, pronto a mettere in piazza le malefatte dei trasgressori, L’ARCHITETTO DELLE CASE SUGLI ALBERI, che progetta alloggi eco-sostenibili in mezzo ai rami degli alberi,  al riparo da terremoti e alluvioni, con ossigeno puro a portata di foglie. IL SEGNAL-ATTORE DI BATTERIE ESAUSTE ABBANDONATE, che gira per boschi, parchi o discariche abusive, per scovare questi involucri pericolosi e farne piccole parodie degli umani inquinanti da vendere alla TV GREEN per poi produrne un unico docufilm.
Grazie a questo allestimento,  insomma, i bambini potranno allargare l’orizzonte dei propri sogni e della propria creatività, scoprendo alcune affascinanti professioni del futuro, sulla scorta della domanda “Cosa vuoi fare da grande?”. Professioni che FORSE ancora non esistono... ma sulle quali fare un pensierino. Insomma un viaggio nel futuro non troppo lontano, dedicato ai piccoli che ne saranno un giorno i protagonisti.

Questa attività si pone l’obiettivo di avvicinare le nuove generazioni alla cultura del bello e alla cura del territorio, attraverso una concreta attenzione per la salvaguardia dell’ambiente, con la riduzione degli sprechi, cercando anche di frenare il consumismo esasperato che produce montagne di rifiuti, comportamento al quale siamo “invitati” attraverso pubblicità massive in qualsiasi ora del giorno e della notte.
Entrare nello stand della Biblioteca di Carpineti sarà una sorta di viaggio alla ricerca di noi stessi, dei nostri desideri e di quello che potrebbe aspettarci se facciamo oggi scelte consapevoli. Con un linguaggio semplice, porteremo i più piccoli in questo tour, dove l’immaginazione diventa realtà, e un lavoro, che ancora non esiste, diventa possibile. Un futuro da immaginare e costruire già da ora, tenendo sempre presente i diciassette obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che le Nazioni Unite promuovono come piano d’azione per garantire un presente e un futuro prosperi per le persone e per il nostro pianeta.

La tipologia di allestimento dello stand e le varie procedure di accesso/utilizzo non comportano contatti diretti con nessuna delle parti esposte e garantiranno un distanziamento adeguato tra i vari fruitori. Gli strumenti utilizzati per interagire sono i cellulari privati dei piccoli partecipanti o dei loro genitori. I questionari compilati arriveranno in biblioteca solo in formato digitale, quindi senza nessun tipo di possibile contaminazione da virus Covid19.

L’appuntamento con le proposte della Biblioteca di Carpineti è dunque per DOMENICA 10 ottobre alla prima delle tre giornate dedicate alla 57ª Festa della Castagna di Marola (RE).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48