Castelnovo Monti, previsto un intervento di riqualificazione sulla parte più vecchia del cimitero di via Bismantova

A breve sarà partirà la ristrutturazione della parte più vecchia del cimitero di via Bismantova.

Dopo aver rilevato, nei mesi scorsi, diversi problemi strutturali nella sezione più vecchia del cimitero (quella situata sulla destra rispetto all’ingresso principale), l'amministrazione comunale ha avviato l’iter che porterà in tempi rapidi ad intervenire.

A seguito delle indagini tecniche, per la ristrutturazione e l’adeguamento sismico la scelta migliore è stata individuata nella demolizione e successiva ricostruzione ex novo dell’intera area interessata. Questo comporta la necessità di liberare tutti i loculi e le cellette ossario e conseguentemente di trasferire temporaneamente, per la durata di almeno 6 mesi, le salme o i resti in altri cimiteri nel territorio comunale. In quest’area sono presenti sepolture che in diversi casi risalgono anche a più di 100 anni fa.

L’amministrazione in questi giorni sta inviando lettere a tutti i concessionari, eredi dei concessionari o eredi dei defunti (nell’ipotesi in cui non sia stato possibile rintracciare i concessionari) i cui resti si trovano in quest’area del cimitero, per informarli dell’intervento ma anche sulle possibili soluzioni per ripristinare la collocazione dei resti una volta completata la ristrutturazione.

Spiegano il sindaco Enrico Bini e l’assessore ai Lavori pubblici, Giorgio Severi: “Ci troviamo nella necessità di intervenire su fessurazioni e lesioni presenti nella parte più vecchia del cimitero, e siamo consapevoli della delicatezza di questo intervento e del disagio che potrebbe causare ai parenti dei defunti. Ma riteniamo che attendere senza intervenire possa solo evolvere in situazioni peggiori per i nostri concittadini sepolti in questa arcata del cimitero e per la incolumità di quanti lo frequentano. Invitiamo quindi tutti coloro che riceveranno le lettere nei prossimi giorni a prendere contatto con i Servizi cimiteriali, i cui riferimenti sono contenuti nelle missive”.

Le indicazioni sull’intervento, le informazioni su come verrà gestita la fase di trasferimento e le opzioni che l’Amministrazione comunale mette a disposizione per la sepoltura una volta conclusa la ristrutturazione, sono consultabili anche nell’avviso in pubblicazione sul sito istituzionale del Comune: www.comune.castelnovo-nemonti.re.it.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Non distruggete le tombe antiche! Sono un patrimonio per la nostra memoria storica di chi prima di noi ha abitato le nostre zone. Purtroppo molti cimiteri della montagna e non solo, per una presunta mancanza di spazio, hanno visto l’eliminazione di tombe, lapidi e cippi funerari di notevole valore artistico e culturale. Auspico che si provveda sì ad un intervento per mettere in sicurezza la zona del cimitero bismantovino, ma non cancelliamo la nostra storia come è gia successo. Grazie

    Magister

    Rispondi
    • Perfettamente d’accordo con il commento di Magister. Sono lapidi affascinanti anche per come il dolore della perdita viene espresso. Mi auguro che possano essere conservete, come parte del nostro passato e della storia del nostro paese.

      ef

      Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48