Home Diocesi ne' Monti Bollettino unità pastorale di Carpineti: “Gioia e conversione per accogliere la venuta...

Bollettino unità pastorale di Carpineti: “Gioia e conversione per accogliere la venuta del Signore”

43
0

UNITÀ PASTORALE DI CARPINETI (335/8257036)

 San Prospero, San Biagio, San Donnino, San Pietro, Onfiano, Pantano, Pianzano, Poiago e Pontone

Vita parrocchiale dal 12 al 19 dicembre 2021

DOMENICA

12 dicembre

Terza di Avvento.

S. Messe. Carpineti ore 8.30 (per i defunti di Fontanesi Flavio) ore 11.15 (def. Borghi Vittorio)

ore 18.00 (def. Becchetti Roberto, Maria, Remo e Carla) Pontone   ore 10.00     Pantano ore 10.00          

LUNEDI’

13 dicembre

Festa di S. Lucia Compatrona di Carpineti

S. Messe: ore 10.30 e 20.30 (in onore della santa)

MARTEDI’

14 dicembre

S. Messa: ore 18.00 (def. Franzoni  Maria e Franco)
MERCOLEDI’

15 dicembre

Qual è il modo più autentico di prepararsi alla venuta di Gesù Cristo? Lui è dono del Padre all’umanità stanca e ferita, è speranza per chi non ne ha più, è sollievo e riposo per chi è piegato dal dolore. Attendere il Signore significa imparare a portare la gioia, a donare e a condividere, a non perdersi in dissipazioni ma a cercare la verità.

S. Messa: ore 10.30 (libera intenzione)

Ore 20.30 presentazione del vangelo di S. Luca       

GIOVEDI

16 dicembre

Inizio Novena del Santo Natale

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione)

VENERDI’

17 dicembre

S. Messa: ore 18.00 (def. Ghirardini Ada)
SABATO

18 dicembre

Dalle ore 15 alle 16: Attività di catechismo

S. Messe festive: ore 18.00 a S. Donnino   ore 19.00 a Velluciana

DOMENICA

19 dicembre

Quarta di Avvento.

S. Messe. Carpineti ore 8.30 (def. Bigarelli) ore 11.15 (pro populo)

ore 18.00 (def. Muratori Cesare e Luisa)           Pontone   ore 10.00        Pantano ore 10.00          

 

MEDITAZIONE DOMENICALE. Convertirsi alla gioia. La liturgia della parola di questa terza domenica d’Avvento è centrata su due versanti. Da una parte, trattandosi della domenica cosiddetta “Gaudete”, la prima e la seconda lettura insistono sul motivo della gioia, in entrambi i casi dovuta alla vicinanza del Signore e alla salvezza che egli opera. Il vangelo, d’altra parte, mentre presenta l’insegnamento etico di Giovanni il Battista, focalizza il tema della conversione come condizione necessaria per accogliere il Dio che viene: essa deve concretizzarsi in scelte fattive, a seconda della condizione di vita in cui ciascuno si trova. La gioia e la conversione sono pertanto due atteggiamenti che la liturgia indica per accogliere la venuta del Signore.

ANCHE LA NOSTRA PARROCCHIA VENERA S.LUCIA. Vi propongo due preghiere rivolte alla Santa. La prima in particolare per le famiglie e la seconda rivolta a lei dai bambini: “O gloriosa Santa Lucia, Tu che hai vissuto la dura esperienza della persecuzione, ottieni dal Signore, di allontanare dal cuore degli uomini ogni proposito di violenza e di vendetta. Dona consolazione ai nostri fratelli ammalati che con la loro malattia condividono l'esperienza della passione del Cristo. Fa che i giovani, vedano in te, che ti sei offerta interamente al Signore, il modello di una fede che dà orientamento a tutta la vita. Oh vergine martire, il festeggiare la tua nascita al cielo, sia per noi e per la nostra storia di ogni giorno, un evento di grazia, di operosa carità fraterna, di speranza più viva e di una fede più autentica”. Amen

Preghiera dei bambini. “Ci rivolgiamo a te con fiducia, o Santa Lucia, ascolta le nostre preghiere. Proteggi i nostri genitori e quanti ci vogliono bene. Aiutaci a crescere puri e nell'amicizia di Dio. Insegnaci a pregare come tu hai pregato. Insegnaci ad essere buoni e generosi come te. O santa Lucia, prendici per mano, aiutaci ad amare Gesù come tu lo hai amato, e guidaci verso di Lui”. Amen … Un tempo nella nostra comunità prevalentemente agricola, questa era una grande festa religiosa e familiare. Sarebbe bello rivivere nel cuore dell’Avvento questa devozione, che sull’esempio di Lucia ci porta a riscoprire e ci guida alla luce della fede. Santa Lucia, prega per noi!

PRESENTAZIONE DEL VANGELO DI SAN LUCA. Come penso già sappiate, le domeniche di questo nuovo anno liturgico che abbiamo appena iniziato saranno guidate dalla lettura del Vangelo di S.Luca. Col consiglio pastorale si è pensato, come fatto altre volte, di presentare il Vangelo dell’anno. Ci guiderà in questo il prof. Pietro Misciuto nella sera di mercoledì 15 dicembre alle ore 20.30 con distanziamento, nel salone parrocchiale. Vogliamo presentarlo con un taglio più pastorale che strettamente esegetico. Il Vangelo di Luca possiede molti elementi comuni agli altri Vangeli detti Sinottici, cioè quelli di Matteo e di Marco, ma ha la particolarità di avere la sua naturale prosecuzione in quel testo che conosciamo come “Atti degli Apostoli”. Il Vangelo di Luca è stato scritto per Teofilo, cioè per colui che Dio ama. Se amiamo Iddio, è stato scritto anche per noi e se è stato scritto per noi, prendiamo il regalo che l’evangelista ci fa. Spero che in molti sentiate la necessità di cogliere questa occasione per approfondire la conoscenza e la ricchezza della Parola di Dio. L’augurio più bello che voglio rivolgervi è che viviate a pieno questa ricchezza nell’Anno Liturgico e, riprendendo una frase dell’Evangelista Luca, più precisamente dall’episodio dei discepoli di Emmaus, quando, dopo che il Risorto sparì dalla loro vista, “essi dissero l’un l’altro: non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre Egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?”. Sono convinto che anche il nostro cuore si riscalderà a contatto con la Buona Notizia del Vangelo.

LA VOCE DEI CATECHISTI. Da più di un mese abbiamo ripreso il catechismo in presenza e per ora, grazie a Dio e all’impegno di genitori, ragazzi e catechisti, tutto si sta svolgendo regolarmente. E per noi catechisti è stato bello, come siamo certi anche per i ragazzi, ritrovarci nei gruppi e riprendere l’attività lasciata più di un anno fa. Siccome nel nostro programma abbiamo pensato anche a vari incontri con i genitori, siamo a proporvi il primo di essi nella giornata di sabato 18 dicembre dalle ore 15 alle ore 16, mentre i ragazzi vivono il loro incontro, voi in chiesa con Don Guiscardo vivrete il vostro. Il tema che il don ha scelto è quello dell’Enciclica “Evagelii Gaudium”, in particolare come comunicare oggi la gioia del vangelo. Inoltre, per i gruppi che quest’anno riceveranno i Sacramenti, ci saranno dopo il periodo natalizio incontri dedicati. Col parroco ringraziamo i genitori che portano i loro figli al catechismo e ribadiamo la necessità di accompagnarli anche alla celebrazione della messa domenicale, momento di incontro di tutta la comunità. Come tutti gli anni, vi verrà fornito il foglio per l’iscrizione e l’autorizzazione a partecipare all’attività catechista e, per chi lo potrà, sarà richiesto anche un piccolo contributo per i materiali e le spese di igienizzazione e assicurazione.

Offerte ricevute. Costi Sergio per il riscaldamento della chiesa. Anonime offerenti per l’asilo. In memoria di Lamberti Vincenzo Ettore anonimo offerente per l’asilo. In memoria di Frassinetti Adriana, i nipoti per la parrocchia. A tutti Grazie!