Home Cronaca “Giornata Internazionale del Migrante”: il castello di Sarzano si tinge di verde

“Giornata Internazionale del Migrante”: il castello di Sarzano si tinge di verde

3
0

Oggi si celebra la "Giornata Internazionale del Migrante" e il castello di Sarzano si tinge di verde.

"Una luce verde di speranza e di vicinanza, ma anche un segnale di resistenza nel restare umani di fronte a chi cerca nella migrazione una possibilità di vita migliore, lontano da guerre, violenze e povertà", scrive il sindaco Stefano Costi, su facebook.
Una iniziativa, quella delle "lanterne verdi", nata in Polonia dall'avvocato Kamil Syller, che ha invitato i cittadini vicino al confine ad accendere una luce verde per indicare ai rifugiati che la loro casa era una casa accogliente, pronta a dare ospitalità. Quell'invito ha illuminato tante finestre, prima in Polonia e poi, via via, negli altri paesi europei.
E in questi giorni è stata Save the Children a rilanciare #lanterneverdi, per chiedere ai Paesi membri di dare protezione e rifugio ai migranti che si trovano al freddo e chiedono aiuto all’Europa e, nel farlo, hanno riproposto la favola de “La piccola fiammiferaia”, con un appello urgente: cambiarne il finale.
Questo l'appello di Save the Children: " Vogliamo dire insieme da che parte stiamo e opporci all’escalation in atto alle frontiere dell'Unione Europea. Basti pensare a ciò che sta succedendo al confine fra Bielorussia e UE, dove migranti e rifugiati, tra cui diversi minori soli o con le loro famiglie, sono bloccati in campi di fortuna e lottano contro ipotermia e fame. In queste settimane hanno dovuto affrontare respingimenti crudeli e violenze da parte delle guardie di frontiera, almeno un ragazzo e un bambino, oltre a una donna incinta, hanno perso la vita, mentre i rapporti delle organizzazioni locali suggeriscono che altre morti sarebbero avvenute nella foresta al confine. Con la storia simbolica raccontata nel video lanciato oggi vogliamo sensibilizzare e invitare a non restare indifferenti, come insegnato dall’esempio dei cittadini bielorussi e polacchi, che hanno acceso lanterne verdi nelle loro abitazioni per indicare ai migranti la sicurezza di poter ricevere ristoro e aiuto.
Tutti possono infatti accendere una lanterna verde contro l’indifferenza, nel loro luogo di vita o di lavoro, e sui propri canali social in rete, postando il simbolo con l’hashtag #lanterneVerdi. Con questa iniziativa chiediamo al Governo italiano e all’Unione europea una politica più umana, che accolga le persone vulnerabili, riconoscendo i diritti e la dignità delle persone bloccate ai confini dell’Ue, nel rispetto pieno dei principi morali e degli statuti giuridici dell’Unione".
Al di là dei confini ci sono bambini, donne, uomini. Ci sono persone!

 

Articolo precedenteVila Minozzo, inaugurato il polo sportivo
Articolo successivoMuore sul posto di lavoro Franco Tincani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.