Ricordiamo Bruno Giambisi a due anni dalla morte: storico allenatore e fondatore del Progetto Montagna

A due anni dalla morte dello storico allenatore e fondatore del Progetto Montagna, Bruno Giambisi, ancora molti tra amici e giovani atleti lo ricordano con affetto. Giambisi, conosciuto da tutti come Jambo, è scomparso il 15 gennaio del 2020 a soli 57 anni. Spiega la sorella Angela: "Sulla tomba di mio fratello i genitori di quelli che sono stati i "suoi ragazzi" portano ancora tanti oggetti creati personalmente da loro coi colori del Progetto Montagna o del Milan di cui era tifoso, siamo grati a tutti loro per questi gesti di immenso affetto".

In una precedente intervista di Redacon ad Alessandro Mercati, classe 2002 e stella nascente del calcio, in occasione della firma del suo primo contratto con il Sassuolo calcio, il giovane aveva ricordato il suo vecchio allenatore con queste parole: "Jambo per me è stato importantissimo, senza di lui non avrei mai iniziato a giocare a calcio in una società perché temevo molti gli allenatori e lui è stato capace di mettermi a mio agio".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Ciao cuginetto dovunque tu sia r.i.p.

    Luchino

    Rispondi
  2. Era una persona speciale.

    G. U.

    Rispondi
  3. Jambo o meglio Jambon come era abituato a chiamarlo in campo Piero Ceresoli, è una persona che non si può dimenticare, straordinario a cui tutti hanno voluto bene. Ha fatto la storia e ne è stato tra i fondatori del Progetto Montagna, non esiste giovane o meno giovane che abbia praticato calcio nei nostri territori e non sia stato cresciuto da Jambo. Sarà sempre nel cuore di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, sia in campo che fuori. Mi sembra di vederlo lassù, con il suo solito sorriso che ci segue e ci incoraggia a proseguire l’insegnamento del calcio e l’educazione dei ragazzi a questo sport che ha tanto amato. Grazie Jambo per l’esempio che ci hai lasciato.

    Vilson Canovi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48