Home Cronaca Carpineti Civica: “I numeri parlano chiaro” e Carpineti da Vivere ribatte sulla...

Carpineti Civica: “I numeri parlano chiaro” e Carpineti da Vivere ribatte sulla cultura

53
2
Patrick Fogli, capogruppo di Carpineti Civica

"Impossibile negare che la maggior parte dei fondi sia destinata ai lavori pubblici, i numeri parlano chiaro e l'assessore lo ammette". Il botta e risposta del gruppo consiliare di minoranza Carpineti Civica all'assessore Roberto Lugli, dopo averlo interrogato sul bilancio 2022 approvato qualche giorno fa in consiglio comunale. Secondo Carpineti Civica, infatti, sarebbero stati tralasciati molti altri ambiti di intervento, come l'agricoltura, il commercio e la cultura.

"Ci siamo chiesti a cosa serva un assessorato all’agricoltura - continua il gruppo -, visto che in bilancio non ci sono nemmeno i capitoli e la risposta è, in pratica, che gli interventi sull’agricoltura riguardano 'le strade di collegamento alle zone agricole', ossia ricade sui lavori pubblici".

Carpineti Civica incalza poi sulle difficoltà degli esercizi commerciali a rimanere aperti. "A cosa serve l'assessorato al commercio, se tutte le colpe del calo dei servizi ricadono sulla pandemia. Se si sono fatti video promozionali senza un ritorno economico; se sta aprendo una nuova attività nel turismo e un nuovo supermercato, ma ne sta chiudendo un altro".

Sabato 19 febbraio, infatti, a Carpineti sarà inaugurata l'agenzia GiraMondo Viaggi che andrà a implementare i servizi della società di telecomunicazioni Antesat di Gianfranco Guidetti. Nel carpinetano sta per aprire anche un nuovo supermercato all'interno del quartiere che ospiterà la nuova sede dell'Elettric 80, ma che è ancora in fase di costruzione.

 

 

Infine, il gruppo di minoranza conclude sulla cultura. "Impossibile promuovere la partecipazione della cittadinanza a eventi pubblici se non si organizza nulla - conclude Carpineti Civica -. Certo, oggi gli eventi si annullano a causa della situazione sanitaria, ma le persone hanno voglia di ripartire in sicurezza ed è nostro dovere come amministrazione poter creare momenti di socializzazione".

Entra nel dialogo che ha coinvolto in questi giorni il Comune di Carpineti anche l'associazione Carpineti da Vivere, promotrice di diversi eventi culturali che si sono tenuti questa estate al Parco Matilde Entrando. "Nello specifico ci riferiamo alla lunga rassegna di Scarpazzoniamo nel parco a Carpineti - commenta l'associazione -; non volendo noi entrare nel merito di bilanci per i quali non abbiamo le competenze".

"Una puntualizzazione che sembra doverosa nei confronti di tutti i volontari che appartengono a diverse associazioni e dei protagonisti che hanno animato i nostri incontri - continua -. Sono stati 12 appuntamenti che avevano come tema il cibo, le tradizioni, i libri e le parole che li accompagnano, non un mero evento di gastronomia, ma un momento di incontri con studiosi, produttori, ristoratori, che hanno parlato, raccontato, fatto degustare i sapori che intorno al cibo costruiscono una piccola economia".

"Abbiamo fatto cultura - concludono -, abbiamo animato un parco e un paese, abbiamo fatto arrivare grandi teste e grandi mani a parlare e cucinare. Abbiamo fatto cultura presentando libri e abbiamo messo in collaborazione enti diversi come la Biblioteca di Carpineti, che continuerà questo lavoro di ricerca sul cibo, e varie associazioni di volontariato per un obiettivo comune: far parlare di Carpineti. Come Carpineti da Vivere continueremo il nostro cammino, forse non saremo artefici di grandi cambiamenti, ma almeno potremo sempre dire di averci provato".

2 COMMENTS

  1. Aggiungo qui sotto la replica a Carpineti da vivere, che si poteva trovare come commento al post citato, penso sia doveroso per completezza di informazione.
    Aggiungo anche, per chi fosse interessato, che all’indirizzo qui sotto si può trovare la versione integrale della nostra risposta all’assessore Lugli.
    Anche questo per completezza di informazione.

    Ecco il link:
    https://www.carpineticivica.it/avete-ragione-e-navighiamo-a-vista-dice-l-assessore-cosa-possiamo-aggiungere-di-piu/

    Ecco la risposta a Carpineti da vivere:
    Credo sia opportuna una puntualizzazione pubblica.
    Carpineti Civica ha detto con una certa chiarezza, in consiglio e nei comunicati, che l’assessorato alla cultura IN PROPRIO non organizza nulla. Quanto al lavoro delle associazioni, non era in nessun modo oggetto della nostra critica. Anzi, in consiglio abbiamo detto chiaramente che le uniche cose che avvengono in paese sono fatte dalle associazioni, come sa bene chi era in consiglio. Ma le associazioni non sono l’attività in proprio dell’amministrazione. La questione è politica e riguarda quello che organizza il Comune come assessorato. Ossia nulla. Se qualcuno è convinto che l’assessorato sia efficiente ed efficace è libero ovviamente di pensarlo. Per quanto ci riguarda, però, rispondiamo di quello che scriviamo. E eviteremo ovviamente speculazioni politiche diverse.

    Patrick Fogli – Carpineti Civica

    • Firma - Patrick Fogli - Carpineti Civica
  2. I rilievi avanzati da Carpineti Civica paiono rivolti a tre comparti, ovvero Agricoltura, Commercio e Cultura, e per i primi due non ho compreso bene se viene lamentata la mancata assegnazione di risorse, nell’ambito del Bilancio, o l’assenza di iniziative, perché nel primo caso ci si poteva aspettare che venisse pure detto, da parte del gruppo consiliare di minoranza, su quale altra voce di bilancio intervenire per stornare i fondi da destinare giustappunto ad Agricoltura e Commercio, a meno di far affidamento su eventuali risorse aggiuntive, di altra provenienza (circostanza comunque da specificare e dettagliare).

    Analogo discorso potrebbe farsi per la Cultura, ma qui, dal commento del Capogruppo di Carpineti Civica, il problema sembrerebbe essere soprattutto il secondo, laddove si puntualizza che “l’Assessorato alla cultura IN PROPRIO non organizza nulla”, il che può indurre ad una domanda, ossia chiedersi se in determinati settori non sia preferibile che la mano pubblica ceda il passo ai cosiddetti Corpi Sociali Intermedi, segmenti importanti della nostra società, nel passato almeno (il tema è complesso e delicato, e non può essere sicuramente affrontato in questa sede, ma potrebbe essere meritevole di una qualche riflessione).

    P.B. 07.02.2022

    P.B.

    • Firma - P.B.