I papaveri rossi creati dalle volontarie di Auser Carpineti

Le volontarie di Auser Carpineti dopo la creazione delle calde coperte colorate consegnate alle Case di Carità, hanno accolto l’invito del presidente Nunzio Ferrari e intrapreso una nuova lavorazione: creare dei papaveri in vista della ricorrenza della festa della liberazione.

“Un ringraziamento speciale alle volontarie che con le loro abilità manuali hanno dato forma al nostro prossimo progetto – racconta Ferrari. In previsione della celebrazione della festa della Liberazione, avevo proposto di confezionare a maglia e all'uncinetto mille papaveri rossi. Nonostante abbia molta fiducia nelle volontarie, non ero sicuro che in pochi mesi sarebbero riuscite nell'intento. Mi sbagliavo. Oltre al continuo e prezioso lavoro di volontariato quotidiano – sottolinea - le volontarie hanno dedicato tempo ed energia per ‘sferruzzare’ e creare papaveri con uno straordinario risultato. E si sono dedicate anche alla creazione di papaveri in carta crespa. Alla metà di marzo sono già stati prodotti più di mille papaveri rossi”.

L’idea di questa singolare iniziativa è nata un po' per caso: “mi è venuta in mente la canzone di Fabrizio De Andrè ‘La guerra di Piero’ – conclude il presidente – e pensando che questo fiore è un po’ il simbolo del partigiano – ho pensato che sarebbe stato davvero carino riuscire a distribuire o comunque a creare, per il giorno della Liberazione, qualcosa che richiamasse il significato dell’evento".

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Bellissimi i papaveri creati dalle volontarie complimenti, brave signore.

    DOROTEA

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48