Home Cronaca Assegnato all’Appennino reggiano il ruolo pilota nel progetto Green Communities

Assegnato all’Appennino reggiano il ruolo pilota nel progetto Green Communities

54
2

L’Unione montana Appennino reggiano è compresa nelle tre grandi aree italiane che avvieranno la Strategia delle Green Communities sui loro territori, insieme alle Terre del Monviso in Piemonte e il "Parco Regionale Sirente Velino", in Abruzzo.

La presentazione è avvenuta Roma presso la sede del dipartimento per gli affari regionali e le autonomie, con la partecipazione del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e del vicepresidente della Regione Abruzzo, Emanuele Imprudente.

Grande soddisfazione viene espressa dal sindaco di Castelnovo Monti e delegato per l’Unione Appennino alla Strategia Aree Interne, Enrico Bini: “Le “Green Communities” sono comunità locali che intendono sfruttare in modo equilibrato le risorse principali di cui dispongono. In pratica l’assegnazione all’Unione del ruolo di una delle tre aree – pilota nazionali significa che saranno messi a disposizione alcuni milioni di euro, da investire su azioni rivolte alla sostenibilità ambientale, ad esempio l’agricoltura e il turismo sostenibile. Ma essere designati tra queste tre aree significa anche che l’utilizzo che faremo delle risorse sul nostro territorio sarà un modello che il Ministero potrà seguire ed applicare ad altre Green Communities che si candideranno nei prossimi mesi. I fondi assegnati rientrano nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), tra le azioni previste per la “Rivoluzione verde e transizione ecologica”.

"Un aspetto che sottolineo con grande orgoglio - aggiunge il sindaco - è che questa designazione arriva a seguito della nostra esperienza nell’ambito della Strategia Aree Interne, alla quale è strettamente legata: siamo stati scelti, come ha detto la Ministra Gelmini, perché rappresentiamo una best practice a livello nazionale. Abbiamo dimostrato, attraverso la Snai, di avere importanti capacità progettuali e di saper realizzare concretamente i progetti che presentiamo. È stata proprio l’applicazione della strategia d’area 'La Montagna del Latte' che ci ha portato a lavorare a stretto contatto con il Ministero degli Affari regionali e delle Autonomie.
Questo nuovo progetto – conclude Bini – è di grande rilevanza anche perché significa dare una continuità al grande lavoro portato avanti in questi anni sulle politiche per l’Appennino, contribuendo a costruire nuove prospettive di sviluppo e una maggiore fiducia verso il futuro per i nostri territori”.

 

2 COMMENTS

  1. È una grande notizia,che merita una grande attenzione e un impegno di conoscenza e azione ancora più grande di enti e soggetti pubblici e privati, della società civile delle imprese delle associazioni e dei cittadini. Green e community , al di là dell inglese sono due concetti di assoluta attualità e prospettiva

    Fausto Giovanelli

    • Firma - Fausto Giovanelli
  2. Ho letto che verranno assegnati circa 6 miloni di euro a ogni area del progetto pilota, sarebbe interessante sapere come verrano spesi questi soldi in concreto, al di la delle belle parole in politichese.
    Grazie, saluti.

    Lollo

    • Firma - Lollo