Home Cronaca Carpineti, presentato il Mondiale Enduro 2022: “In arrivo 10mila persone a giugno”...

Carpineti, presentato il Mondiale Enduro 2022: “In arrivo 10mila persone a giugno” / Videointerviste

160
0

Presentato sabato 14, nella splendida cornice di San Vitale di Carpineti, il campionato mondiale di Enduro, che si disputerà tra il 24-26 giugno 2022.

Un evento pensato e desiderato dagli organizzatori già nel dicembre 2018, quando fu stata presentata la candidatura del Moto Club Crostolo per l'organizzazione di una tappa mondiale del GP.

Alla presenza del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, del sottosegretario regionale Giammaria Manghi, del presidente della Provincia Giorgio Zanni, gli organizzatori hanno illustrato l'evento agli intervenuti.

Nei mesi scorsi diverse erano state le voci contrarie a questa gara sportiva, soprattutto per l'impatto ambientale che poteva avere sul territorio, argomento che tutti i relatori hanno trattato senza indugio.

"Siamo certi che la manifestazione avrà un impatto minimo - ha dichiarato il sindaco di Carpineti, Tiziano Borghi - come da valutazione di un esperto ambientalista che è stato chiamato a relazionare in merito. L'esperienza del campionato italiano ci ha convinti che Carpineti era idonea ad ospitare un evento di questa portata".

L'evento, dal punto di vista sportivo, si presenta come un'occasione unica per poter ammirare il valore di atleti di livello mondiale.

"Per la Provincia questo rappresenta un evento di champions league - ha commentato Giorgio Zanni - sia dal punto di vista sportivo, che come vetrina di uno splendido territorio. Se remiamo tutti dalla stessa parte le criticità verranno superate e la scommessa si rivelerà vincente."

Proprio in merito all'impatto ambientale, oggetto della polemica delle scorse settimane, Luigi Battoglia, presidente della Federazione Motociclistica Italiana - comitato regionale di Reggio Emilia, ci tiene a sottolineare come a volte queste manifestazioni sportive diano adito a polemiche "spesso solamente strumentali o ideologiche. Gli enduristi - prosegue Battoglia - sono essi stessi, molto spesso, abitanti di territori montani e proprietari terrieri. E' inevitabile che un impatto ci sia,  ma è un preciso dovere anche ripristinare il territorio subito dopo la manifestazione. Lo dimostreremo, ancora una volta, a Carpineti."

Il presidente Bonaccini chiarisce che l'evento risponde ad un'esigenza attuale della montagna, che è quella di attrarre turisti. "Già il periodo pandemico - suggerisce Stefano Bonaccini - ha dato vita ad un a riscoperta dei territori montani. Ora si assiste anche alla crescita di un turismo, definito esperienziale, che attrae qui turisti che altrove non troverebbero queste eccellenze. Ho seguito le polemiche che l'evento ha suscitato - ha proseguito - ma è indispensabile mantenere un sano equilibrio. Stiamo parlando di un evento che non si ripeterà a scadenza periodica e che contribuirà in modo evidente al benessere del territorio. Questo è un evento sportivo pensato e costruito in modo intelligente, con cura ed attenzione. L'indotto sarà notevole e, se ci si presenterà al meglio, con le virtù che l'Appennino possiede, si lascerà un segno".

Il Moto Club Crostolo, che festeggia i 45 anni dalla propria fondazione assicura, tramite il suo presidente Claudio Cocconcelli, che nella gara verrà utilizzato oltre l'80% di materiale biodegradabile e compostabile. Cocconcelli ha voluto rimarcare che "l'endurista non è un teppista, ma uno sportivo che ama il territorio che percorre."

___

Di seguito le videointerviste della giornata a cura di Mariagrazia Vasirani e Gabriele Arlotti.

 

Claudio Cocconcelli, presidente Motoclub Crostolo spiega quali opportunità e soddisfazione offre una tappa del campionato del mondiale enduro a Carpineti, prevista il 24-26 giugno 2022

 

"Vivere l'Appennino 365 giorni, ecco perchè la Regione Emilia-Romagna sostiene la tappa del campionato del mondiale enduro a Carpineti". Parole del governatore Stefano Bonacini intervenuto a San Vitale


"Un mondiale è un evento che dà valore a tutta la montagna e contribuisce a farla conoscere. Abbiamo fatto delle prove... e dimostrano che si può fare in sicurezza e nel rispetto delle regole". Tiziano Borghi, sindaco, e Mirco Costetti, vicesindaco, a San Vitale alla presentazione della tappa Carpinetana del Mondiale d'Enduro prevista dal 22 al 24 giugno 2022

 

Sara Signorelli dirigente scolastico Istituto comprensivo Carpineti Casina "G. Gregori". "I piccoli studenti hanno fatto una gara... di disegno". Ora i migliori diventeranno un premio per il campionato del mondiale enduro a Carpineti previsto a Carpineti

 

Lugi Battoglia, presidente Comitato Fsi Regione Emilia-Romagna. "Un onore avere un motoclub come quello del Crostolo capace di sostenere una prova del campionato del mondiale enduro a Carpineti"

 

Cristian Rossi, direttore tecnico disciplina di enduro. Ecco cosa accadrà al campionato del mondiale enduro a Carpineti. La presentazione lo scorso sabato a San Vitale

 

Sandrino Ferrarini, Leader Piattaforme Aeree (Felina). "Abbiamo deciso di sostenere il mondiale enduro a Carpineti questo quale elemento di maggiore visibilità per l'aziende. Già lavoriamo col mondo".

 

+

La ditta Zara Line: "Il mondiale di enduro a Carpineti è una iniziativa a favore del territorio, noi ci siamo".