Al via a Castelnovo ne’ Monti i campionati nazionali di atletica leggera

binary comment

Al nastro di partenza i campionati nazionali di atletica leggera CSI 2022.

L’evento prenderà ufficialmente il via venerdì mattina alle 8.00 con la cerimonia di apertura, poi dalle ore 9.00 le prime gare fra pista e pedane. E si concluderà l’11 settembre. Sarà la rinnovata pista del Centro Coni intitolata a “Lorenzo Fornaciari” ad ospitare circa 200 gare di tutte le specialità dell’ atletica leggera.

La presentazione è avvenuta nel corso della conferenza stampa che si è tenuta, questa mattina, nella sede del centro sportivo italiano di Reggio Emilia

“C’è stata una fantastica ed inaspettata esplosione di iscrizioni - afferma Pietro Albanese, presidente della commissione tecnica nazionale CSI - siamo passati dai circa 600 iscritti della scorsa edizione di Grosseto, ai 1413 iscritti alle finali di Castelnovo ne’ Monti ai quali si aggiungono ben 139 tecnici accreditati, proprio un bel salto che evidenzia la rinnovata voglia di fare sport, ma anche l’apprezzamento dei club alla montagna reggiana”.

I partecipanti all’evento arrivano da 33 province italiane e rappresentano 10 regioni e 104 società sportive. Fra queste ce ne sono anche 5 reggiane (Atletica Castelnovo Monti, Folgore Boretto, Atletica Reggio, Massenzatico e Pol. Arena Montecchio che insieme totalizzano 185 atleti.

A rappresentare la Regione Emilia-Romagna in conferenza stampa è intervenuto Giammaria Manghi che ha sottolineato come i dati di partecipazione ed il consenso degli sportivi siano un denominatore comune dei tanti eventi che rappresentano una “Sport Valley” trainata dal progetto di turismo sportivo tanto caro al presidente Stefano Bonaccini. “I numeri di Castelnovo ne’ Monti non fanno altro che confermare quanto sia importante investire nello sport e nell’impiantistica proprio come Regione e Comune di Castelnovo ne’ Monti hanno fatto lo scorso anno con un importante intervento di ristrutturazione dell’anello dell’Atletica Leggera del Centro Coni”. L’assessore all’ associazionismo del Comune di Castelnovo ne’ Monti Lucia Manfredi ha richiamato invece l’attenzione sul coinvolgimento della comunità locale nella preparazione di un evento così importante. Sono ben 70 i volontari che hanno risposto alla call del Comitato organizzatore e tante sono le associazioni che si sono messe a disposizione, dal gruppo Alpini di Castelnovo ne’ Monti alla Fa.Ce. Famiglie Cerebrolese, dalla Cooperativa Sportiva Quadrifoglio alla Pubblica Assistenza Croce Verde, dalla Associazione dell’Onda della Pietra alla Cooperativa Il Ginepro. Tante saranno le iniziative per chi fra sportivi, accompagnatori e famiglie vorrà vivere e conoscere l’Appennino Reggiano. Sono previste escursioni alla Pietra di Bismantova ed i Gessi Triassici con le guide GAE, degustazioni di prodotti tipici, visite alle Latterie Sociali “dalla stalla alla tavola” ed anche “Serate fra le stelle” con astro-cena di piatti tipici locali e poi osservazione del cielo stellato dalla Pietra di Bismantova. L’evento prevede un complessivo incoming turistico-sportivo di 2000 persone con circa 5500 - 6000 presenze distribuite fra alberghi, pensioni, bed and breakfast, foresterie parrocchiali ed appartamenti dal crinale alla pianura. I primi ad arrivare sono già stati ieri i dirigenti, i commissari e i tecnici del CSI il cui impegno organizzativo si protrarrà fino a domenica sera.

Alla conferenza stampa, aperta e chiusa dal presidente del CSI provinciale Alessandro Munarini, hanno partecipato e sono intervenuti anche Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano, Enrico Ferretti, assessore allo sport dell’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano, Raffaele Candini, presidente del CSI Regionale Emilia-Romagna, Andrea De David, vicepresidente vicario del CSI Nazionale, Mauro Rozzi presidente della Fondazione per lo Sport di Reggio Emilia, Maria Azzolini, presidente dell’ Atletica Castelnovo Monti e Nino Teggi, delegato provinciale della Federazione Atletica Leggera.

Molto apprezzato in conferenza stampa è stato il sipario aperto sui “campionati nazionali senza età” così definiti per l’ampio spettro di anni che rappresenta il target dei partecipanti. In sala erano presenti e sono intervenute Maria Luisa Spinetti, 85enne di Castelnovo ne Monti che sarà al via della gara dei 100 mt. piani e Matilde Chiesi di Casina che con i suoi 10 anni rappresenta invece l’atleta più giovane dell’evento e che parteciperà alle gare di salto in lungo, 50 mt. piani e 600 mt.

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Segnaliamo con grande orgoglio anche la partecipazione di otto dei nostri ragazzi nelle gare di lancio del vortex e nei 60 m. piani.
    Un’altra bellissima opportunità in un’importante manifestazione.
    Grazie agli organizzatori, ma soprattutto grazie ai nostri atleti per l’impegno e l’entusiasmo.

    Rispondi
  2. Chiedo scusa, ma non è apparsa la firma e vorrei precisare che saranno gli atleti della Fa.Ce.
    Alma

    FaCe

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48