Maltempo in Appennino: intensi temporali e frane

temporale (Una spettacolare foto di Silvano Sala)

Si è tratta di una vera "Bomba d'acqua" quella caduta ieri in Appennino. Questo termine giornalistico, infatti, coniato dai mass media italiani come libera traduzione dell'inglese cloudburst (letteralmente "esplosione di nuvola") fa riferimento a fenomeni metereologici estremamente violenti, con pioggia e vento. In riferimento all'acqua caduta, si tende a definire 'bomba d'acqua' un fenomeno in cui la quantità di pioggia caduta supera i 30 millimetri all'ora o i 50 millimetri nell'arco di due ore. Ieri ne sono caduti ben 70 in pochissimo tempo. L'acqua così non è stata assorbita dai terreni, invadendo le strade. Insufficiente la rete dei tombini, purtroppo spesso intasata come lungo diverse strade provinciali.

Già iniziati in modo turbolento la notte precedente, i temporali si sono intensificati nelle prime ore di ieri pomeriggio, con forti raffiche di vento, investendo i comuni di Carpineti, Casina, Castelnovo ne’ Monti, Vetto, Villa Minozzo e Ventasso.

Secondo  Reggio Emilia Meteo, questo il quantitativo di pioggia che si abbattuta in montagna: Cervarezza 111.6mm; Carnola 111.0mm; Ventasso Laghi 104.8mm; Camporella (Ramiseto) 81.0mm.

Frane a Carnola e a Carpineti in direzione Baiso. Tombini ostruiti sulla provinciale 7 e acqua nella carreggiata con intervento di cantonieri provinciali. Sulla comunale passo Vo per Valestra un campo arato ha riversato terra sulla strada. A Montelago i cittadini hanno rimosso una grossa colata di fango che ha invaso l’incrocio di via Scalpellini con via San Michele. Sulla strada per Velluciana sono intervenuti per la rimozione di pietre scivolate da monte. Analoghe situazioni si sono verificate a Castelnovo ne’ Monti dove l’intensità della pioggia ha causato danni, soprattutto all’agricoltura.

A Casino di Castelnovo un fulmine ha colpito un’abitazione privata: danneggiati tv, router e l’alimentatore della centralina di antenna.

Il mal tempo sta colpendo tutto il Paese. Un violento nubifragio si è abbattuto sulle Marche dove si contano 10 morti e due dispersi: nella provincia di Ancona in tre ore è caduta la metà della pioggia che piove in un anno. Secondo meteo.it protrebbero esserci rischi anche nelle prossime ore.

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48