Fontanesi (Fdl): “Che fine ha fatto il servizio notturno della polizia locale?”

Il presidente del circolo di Fratelli d' Italia di Castelnovo ne' Monti, Sauro Fontanesi, lamenta 'la mancanza del servizio notturno da parte della polizia locale'.

"Numerosi cittadini - dichiara - mi hanno segnalato l'assenza degli agenti che dovrebbero essere impiegata con orario 21 - 03 oppure 00 - 06; questo in ordine ad un progetto retribuito con incentivo. Attualmente sembra che gli operatori impegnati nel servizio serale terminano l' attività alle ore 01.00".

"Allo stato attuale -  continua - a prescindere dai proclami della amministrazione sul contrasto ai comportamenti di inciviltà conclamata, mi chiedo come mai questi servizi non vengono effettuati; vorrei capire se il comandante della polizia locale decide in autonomia senza curarsi delle indicazioni ricevute oppure è la politica locale che trascura un problema così importante"

E conclude:  "Colgo l occasione per ringraziare l' arma dei carabinieri e la sezione della polizia stradale che pur essendo entrambi con conclamate carenze di organico, riescono ad assicurare la copertura del turno nelle 24 ore ".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

12 Commenti

  1. Il Sig. Fontanesi è saltato fuori da poco ma in quanto a polemiche sterili vuole subito rubare il trono al Sig. Davoli vedo…

    M.M.

    Rispondi
  2. Ex comandante Fontanesi mi pare che durante il suo comando le pattuglie della Municipale di notte non c’erano mai o sbaglio ?! non e’ che per caso tra poco ci sono le elezioni ? Ps chi abita a Castelnovo sa che dalle 02.00 in poi in giro non c’e’ nessuno peggio che un cimitero, questo al sabato, nelle altre sera dalle 22.00 in poi tutti a letto che il giorno dopo si lavora. Comunque se vuole far spendere soldi pubblici ai cittadini in piu’ lo proponga, magari tramite Davoli in giunta, al sindaco Bini con cui ha anche lavorato.

    Franco

    Rispondi
  3. Bravo dott. Fontanesi. I nostri giovani rischiano la vita ogni sabato e il degrado in paese è papabile ma il comandante preferisce impiegare i propri uomini e donne per fare servizi alla sagra del paese. Perché?

    Marco

    Rispondi
  4. Non è nel mio stile fare polemica e anche in questo caso farò altrettanto ma, intendo precisare che lei signor Franco , probabile agente della Polizia locale , dovrebbe sapere che nel periodo da
    lei indicato il servizio di Polizia locale era composto da 5 persone ora da 13 . Se lei signor Franco, quasi certamente agente di Polizia Locale , non intende fare fede agli impegni sottoscritti con il progetto sottoscritto tra i sindacati e la pubblica amministrazione, che peraltro è retribuito in modo importante , se non erro 90
    euro a notte, non intende fare il suo mestiere, le ricordo che in ceramica c è sempre posto e tra l altro , il servizio notturno, sarebbe pagato sicuramente meno e come da lei auspicato con un risparmio di danari. Noi riteniamo che il servizio notturno sia importante per la prevenzione di fatti reato e per tutti i comportamenti di disturbo al vivere civile e non ultimo liberare le forze di polizia dello Stato dalla incombenza del rilievo degli incidenti stradali consentendo a Loro di esercitare in modo più incisivo l attività di controllo del territorio

    Sauro Fontanesi

    Rispondi
    • Però credo che i 5 di cui parla facevano riferimento solo al comune di castelnovo! Mentre oggi i 12 fanno riferimento a 7 comuni essendo il servizio associato in Unione! Quindi probabilmente erano maggiori i 5 dei 12 attuali!

      F.F

      Rispondi
    • Che brutto Fontanesi rispondere puntando il dito direttamente ad una persona che suppone di avere individuato, accusandolo direttamente. E’ questo il suo stile e quello del partito che rappresenta?

      mc

      Rispondi
  5. Non è bello sputare nel piatto dove si è mangiato fino a qualche anno fa. Non ho visto un gran apporto e/o cambiamento da parte tua. Poi, non per dire, ma la polizia stradale (dello Stato) come ti piace sottolineare, se non deve rilevare gli incidenti e controllare le strade cosa deve fare? Caro Sauro attento, finisci per fare la fine di un tuo predecessore che all’epoca aveva il proprio partito che vinceva le elezioni mentre lui perdeva miseramente le comunali.

    Felice

    Rispondi
  6. Sig.Marco, io rischio la vita nel leggere le sue favole. I giovani rischiano la vita nel fare scusi? Abita in montagna o nel Bronx..i minimi rischi a cui potrebbero essere esposti possono essere evitati se usassero quel cervello che si portano dietro nella testa. Io non vedo questo degrado che lei palesa in quattro righe di giornale. Si presenti ad un ufficio di polizia e faccia presente il suo malessere.
    Sig. Fontanesi, non sarebbe meglio una copertina sulle gambe e una tazza di the????? Il “suo” Servizio di Polizia Locale era composto da 5 operatori e gestiva probabilmente un SOLO Comune se non erro.

    Cittadino

    Rispondi
  7. In ceramica c’è sempre posto?

    STEFANO

    Rispondi
  8. Sauro, ho sempre ammirato il lavoro svolto come comandante della municipale, ma come ritengo che un magistrato, non possa fare politica, estendo lo stesso pensiero a coloro che hanno contribuito all’ordine pubblico ed hanno ricoperto funzioni di polizia.
    Un ragionamento logico e spero condivisibile,
    Ora da cittadino sceso in politica ti scontri con le persone e specialmente nel comune dove hai percepito lo stipendio.
    Tutto ineccepibile ma poco morale ed etico.
    Ti consiglierei un modus operandi più soft, oppure un piccolo passo indietro,
    Cordialmente

    Roberto Malvolti

    Rispondi
  9. A Roberto Malvolti, attento osservatore degli accadimenti montani, mi verrebbe da dire che occorre distinguere tra chi, titolare di delicate funzioni pubbliche, si sospende temporaneamente dal tale suo ruolo per entrare in politica, riservandosi dunque di poter casomai riprendere in seguito le funzioni momentaneamente “sospese”, e chi ha abbandonato definitivamente dette funzioni, come parrebbe essere giustappunto il caso dell’ex-comandante Fontanesi.

    Capita poi talora di apprezzare il fatto che un politico abbia alle spalle esperienze lavorative nella alla pubblica amministrazione, o alla stessa comunque inerenti, perché ciò lo rende conoscitore della “macchina amministrativa”, aspetto che a sua volta renderebbe verosimilmente più efficace la sua azione politico-istituzionale, e l’ex-comandante Fontanesi dovrebbe rientrare in tale categoria, specie se ebbe a svolgere un lavoro “ammirevole” (stando alle parole di Malvolti).

    P.B. 22.09.2022

    P.B.

    Rispondi
  10. Sig F.B 22.09.2022 rispondo alle sue osservazioni, precisando che a mio modesto parere una persona che ha ricoperto posizioni sensibili, con accesso a dati sensibili, specialmente se ricoprendo funzioni di magistratura o polizia, o esercito, dovrebbe stare fuori dalla politica, anche se il mio appunto non vuol screditare la persona o l’operato di Sauro.
    Cordialmente

    Roberto Malvolti

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48