Home Cultura Nonno Ottobre poesia di Davide Sorbi

Nonno Ottobre poesia di Davide Sorbi

69
0

Un'auto passa e mi fa doccia a foglie,
così m'accorgo che ad Ottobre siamo,
un mese che sinceramente amo
'na vita fa vi presi pure moglie..!

La nebbia ai colli neanche tanto irti
si alza e abbassa di tende ovattate,
lontano dai fragori dell'estate...
"nell'umida tua pace so gradirti..!"

Castagne, funghi ed autunnali fiori
tu offri a chi crocchiar fa rami al bosco,
hai fascino anche tu, lo riconosco
che in gran baldanza mostri i tuoi colori..!

Ti vedo come d'altri mesi il nonno,
cullar sulle ginocchia prima neve
e render giorno tuo sempre più breve,
donar letargo a faune... ambìto sonno.

Ottobre mio ti son affezionato
allor che con magia il camin m'allumi
e quanto belli sono i tuoi costumi...
del bosco ogni color pare studiato..!

E poi di giallo, quel che prediligi
risfumi la foresta, tua lavagna,
vestendo la più pallida montagna
di "Vie en Rose"... quella di Parigi..!!!

Davide Sorbi