Home Cronaca Unione Colline Matildiche: contributo per le famiglie che ospitano i rifugiati ucraini

Unione Colline Matildiche: contributo per le famiglie che ospitano i rifugiati ucraini

32
0

L’Unione Colline Matildiche ha deliberato la concessione di un contributo una tantum a sostegno dei nuclei familiari residenti nei comuni di Albinea, Quattro Castella e Vezzano sul Crostolo, che hanno fornito, a partire dal 24 febbraio 2022, una sistemazione alloggiativa autonoma, per almeno 30 giorni, a profughi ucraini in fuga dalla guerra.

Dall’inizio del conflitto sono state 135 le persone accolte da famiglie italiane o ucraine residenti nei tre comuni: 72 a Quattro Castella, 46 ad Albinea e 17 a Vezzano sul Crostolo. Di queste 68 sono minori.

Gli interventi sono finanziati con fondi dei comuni. L’importo del beneficio è di 100 euro per ogni profugo ucraino ospitato e il massimo contributo concedibile ammonta a 500 euro.

La domanda di accesso al contributo, insieme ai documenti necessari, dovranno essere trasmessi via e-mail all’indirizzo [email protected], oppure consegnate agli uffici protocollo di uno dei tre comuni. Il tutto entro e non oltre il 31 ottobre 2022, alle ore 12.

“Si tratta di un riconoscimento per tutte le famiglie che, con generosità, hanno voluto accogliere nella propria casa i rifugiati provenienti dall’Ucraina, per fare fronte agli extracosti delle utenze domestiche. – spiega Nico Giberti, sindaco di Albinea e assessore dell’Unione con delega ai servizi sociali - Per questo piccolo aiuto abbiamo destinato risorse dei nostri bilanci, in quanto i fondi per l’assistenza e l’accoglienza sono in capo allo Stato e non passano attraverso i comuni”.