Home Diocesi ne' Monti Nella prima domenica d’Avvento, 27 novembre, ritiro spirituale parrocchiale e prima...

Nella prima domenica d’Avvento, 27 novembre, ritiro spirituale parrocchiale e prima confessione dei ragazzi di quarta elementare

109
0

Riceviamo e pubblichiamo

 


Zona Pastorale di Felina
20.11.2022 - Domenica XXXIV del tempo ord. anno C
Festa di Cristo Re
dell'Universo


 

Introduzione alle Letture
Prima Lettura: 2Sam 5,1-3: 
L’unzione di Davide è anticipazione della spirituale unzione di Cristo,
re e Signore dell’universo.
Salmo Responsoriale: Sal 121,1-2; 3-4; 5-6: 
Il salmista ci fa esprimere e cantare la gioia
della partecipazione alla vita beata dei santi.
Seconda Lettura Col 1,12-20: 
L’apostolo ci rivela l’attuale partecipazione dei battezzati
al regno di Dio e alla gioia dei santi.
Vangelo Lc 23,35-43: 
L’episodio evangelico è una testimonianza della salvezza
che Dio concede mediante Cristo a quanti a lui si rivolgono.

 

Calendario settimanale

Domenica 20 Novembre Festa di Cristo Re dell’Universo
cantano la Santa Messa
il Coro Bismantova e Compagnia Piccolosistina.
Ore 16,00 Nelle Sale della Corte di Felina don Pier Luigi Ghirelli
Presenta il suo libro “Sui sentieri della parola”
Mercoledì 23 Novembre
Ore 19,30 al Centro interparrocchiale di Castelnovo Scuola di Teologia
Giovedì 24 Novembre Festa di san Prospero
Patrono principale della diocesi
Sabato 26 Novembre
Raccolta del Banco Alimentare nei supermercati di Felina e Castelnovo
Domenica 27 Novembre Domenica I di Avvento anno A
RITIRO e prime confessioni dei ragazzi di 4 Elementare
Come gli anni scorsi connoteremo l’Avvento con iniziative caritatevoli,
riconoscendo il Signore che viene nelle persone più in necessità
  • domenica 4 avremo Le Cioccolate della cooperativa equo e solidale Otto Chocalates del Perù l’iniziativa è di REGGIO TERZO MONDO. Le offerte raccolte andranno a sostegno di progetti di alfabetizzazione in MADAGASCAR
  • domenica 11 avremo i lumini della CARITAS, l’offerta di 6 euro
    servirà per il costo di un pasto caldo o una notte in dormitorio per un senza-tetto
  • domenica 18 avremo le stelle di Natale del CENTRO MISSIONARIO l’offerta di 12 euro andrà per i progetti pastorali dei volontari nelle missioni diocesane.

Anticipando le sante Messe del sabato alle ore 16, e alle ore 18,00
per il sacramento della riconciliazione saremo disponibili
dalle ore 14,45 alle ore 15,45 e dalle ore 16,45 alle ore 17,45;
in altri momenti su richiesta se possibile.

 

La Caritas abbisogna di: olio di oliva e di semi, tonno.


 

Lettera enciclica Fratelli tutti

del Santo Padre Francesco
sulla fraternità e l'amicizia sociale

Capitolo primo: le ombre di un mondo chiuso

27. Paradossalmente, ci sono paure ancestrali che non sono state superate dal progresso tecnologico; anzi, hanno saputo nascondersi e potenziarsi dietro nuove tecnologie. Anche oggi, dietro le mura dell’antica città c’è l’abisso, il territorio dell’ignoto, il deserto. Ciò che proviene di là non è affidabile, perché non è conosciuto, non è familiare, non appartiene al villaggio. È il territorio di ciò che è “barbaro”, da cui bisogna difendersi ad ogni costo. Di conseguenza si creano nuove barriere di autodifesa, così che non esiste più il mondo ed esiste unicamente il “mio” mondo, fino al punto che molti non vengono più considerati esseri umani con una dignità inalienabile e diventano semplicemente “quelli”. Riappare «la tentazione di fare una cultura dei muri, di alzare i muri, muri nel cuore, muri nella terra per impedire questo incontro con altre culture, con altra gente. E chi alza un muro, chi costruisce un muro finirà schiavo dentro ai muri che ha costruito, senza orizzonti. Perché gli manca questa alterità».
28. La solitudine, le paure e l’insicurezza di tante persone, che si sentono abbandonate dal sistema, fanno sì che si vada creando un terreno fertile per le mafie. Queste infatti si impongono presentandosi come “protettrici” dei dimenticati, spesso mediante vari tipi di aiuto, mentre perseguono i loro interessi criminali. C’è una pedagogia tipicamente mafiosa che, con un falso spirito comunitario, crea legami di dipendenza e di subordinazione dai quali è molto difficile liberarsi. Glo-balizzazione e progresso senza una rotta comune.


 

Per pregare con il Vangelo della prossima Domenica


Domenica I del Tempo di AVVENTO  (Anno A) 
27 Novembre 2022
 Vangelo secondo Luca (Lc 24,37-44)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come furono i giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prende-vano moglie e prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e tra-volse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e l’altro la-sciato. Due donne macineranno alla mola: una verrà portata via e l’altra lasciata.
Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vo-stro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo».

 


 

Zona pastorale di Felina: parrocchie di Felina - Gatta - Villaberza - Gombio - Montecastagneto

Articolo precedenteNeomamme in cammino. Guidate alla Pieve
Articolo successivoAppennino, per oggi previste nevicate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.