Home Cronaca Tari: continueranno gli aumenti senza miglioramento del servizio?

Tari: continueranno gli aumenti senza miglioramento del servizio?

379
0

Riceviamo e pubblichiamo 

_____________________

Non è un argomento piacevole ai più, questa Tari, la quale ricordo è un corrispettivo dovuto da noi cittadini quale pagamento per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, cosa importantissima e senza il quale la nostra società non potrebbe giudicarsi civile. A tal fine, i comuni deliberano annualmente le tariffe nell'ambito delle linee guida definite dagli enti regolatori.

Ora veniamo a noi, al concreto: risiedo con la mia famiglia (nucleo di 4 persone) nel comune di Castelnovo ne' Monti e all'apertura dell'ultima bolletta Iren in scadenza 02/12/22 vi trovo l'ennesimo aumento ... quota fissa da 1,246€ al metro quadro a ben 1,396€ al metro quadro, ossia un 13% in più.

Potrebbe giustificarsi da un miglioramento del servizio, ma ciò purtroppo non trova riscontro nella pratica: aggiungo che dove abito io, alla Croce, non vi è nemmeno il porta a porta e dobbiamo buttare l'immondizia, caricandola in macchina, nei classici cassonetti.

Cercando di reperire maggiori informazioni in merito a questo importante tributo, anche per capire come noi cittadini di Castelnovo siamo posizionati in un contesto provinciale, ho "scoperto" che sul sito di Iren c'è proprio una pagina dedicata a calcolare la Tari, ed avendo a disposizione 10 minuti, ho simulato il costo per un famiglia di 4 persone in appartamento/casa da 110mq e con garage da 40mq, attenzione: in montagna ne abbiamo anche di più grandi, ma non necessariamente sono signorili, anzi a volte molto spartani... Poi ognuno può sul sito in questione impostare dati differenti e verificare personalmente gli importi.

Sotto riporto un semplice confronto con alcuni comuni, sia della provincia di Reggio sia di Parma.

Purtroppo noi residenti del comune di Castelnovo ne' Monti non ne usciamo bene.

 

Quello che mi/vi chiedo: continueranno questi continui aumenti senza un effettivo riscontro nel miglioramento del servizio? Cosa noi cittadini possiamo fare? Cosa invece può fare l'amministrazione comunale?

Magari attivare un circuito virtuoso che coinvolga tutti (cittadini, Iren, aziende terze) e che porti ad efficentare il servizio e quindi a contenerne il costo?

Ai posteri l'ardua sentenza... nel frattempo noi paghiamo...

Croci Denis

Articolo precedentePremiati i volontari Alpini e della Protezione Civile di Castelnovo Monti, Felina e Villaberza
Articolo successivoMorto il critico d’arte baisano Lorenzo Bonini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.