Home Cronaca Inaugurata a Trinità di Casina una nuova big bench

Inaugurata a Trinità di Casina una nuova big bench

459
0

Una nuova big bench a Trinità di Casina. Domenica 22 gennaio, in un magico panorama imbiancato, è stata inaugurata una nuova panchina gigante che va ad unirsi alle altre disseminate in Appennino. Una cerimonia semplice alla presenza del sindaco di Casina Stefano Costi e dei rappresentanti delle associazioni di volontariato della zona tra cui la Cri di Casina e la Cri di Canossa.

Situata su un terreno di proprietà della signorina Amedea Rodolfi,  che lo ha messo a disposizione per la collocazione
della struttura, la panchina è stata realizzata grazie ad un gruppo di artigiani della zona che hanno creduto nel progetto e nella visione contribuendo personalmente alla realizzazione.
La posizione molto strategica e panoramica si presta ad essere meta di fotografi, appassionati di montagna o semplici gitanti.
Stando seduti sulla panchina, guardando oltre verso l'orizzonte a circa 8 km in linea d'aria, si staglia netta la Pietra di Bismantova con dietro il Monte Cusna e la catena dell'Appennino reggiano che nei periodi invernali con le cime innevate regalano foto e paesaggi incredibili. Alle spalle della panchina, invece, si vedono il Castello di Rossena e la torre di Rossenella mentre alla sua sinistra si scorge il Castello di Sarzano e il Castello di Leguigno.
Il tutto è immerso nella Val Tassobbio che, come il comune di Casina e Reggio Emilia Welcome, hanno patrocinato l'evento e il sito.
Prossimamente, appena la stagione lo permetterà, i volontari provvederemo anche all'illuminazione in notturna per raggiungere il sito della panchina e la messa a dimora delle bacheche
illustrative con altri manufatti per allietare chi visiterà il luogo panoramico.
Le coordinate di Google Maps per trovarla: 44.5304170, 10.4203920.
Foto e Video di Marco Francalacci
Articolo precedenteDiga di Vetto: arriva il sì dalla Regione
Articolo successivoCarlo Boni: “Le aree periferiche saranno le prime ad essere desertificate nella cura”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.