Home Cronaca Pro Loco Cortogno dona 4mila euro per la ricerca medica
La donazione permetterà l'acquisto di una centrifuga refrigerata

Pro Loco Cortogno dona 4mila euro per la ricerca medica

734
0

La Pro Loco Cortogno, in collaborazione con l'Ambito Territoriale Caccia Re 3 Collina, ha donato la somma di 4 mila euro alla Struttura complessa di medicina nucleare dell'arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. La donazione consentirà l'acquisto di una centrifuga refrigerata, un'apparecchiatura preziosa per le attività di ricerca sui nuovi radiotraccianti e radiofarmaci.

Il direttore della struttura, Annibale Versari, ha dichiarato che la centrifuga sarà utilizzata negli studi di Fase 1, che hanno l'obiettivo di testare la sicurezza di nuovi farmaci in patologie per le quali non ci sono opzioni terapeutiche efficaci. Attualmente, in Italia, esistono solo due centri autorizzati da Aifa a svolgere trial di questo tipo, uno dei quali è a Reggio Emilia.

Il presidente della della Atc Re 3 Collina, Silvano Domenichini, suo il vice Oliviero Amovilli e la volontaria, rappresentante della Pro Loco di Cortogno, Adriana Valli erano presenti per rappresentare la loro organizzazione.

Oltre al direttore Versari, due membri della struttura, Angelina Filice e Simona Cola, il direttore scientifico dell'Irccs Antonino Neri, Maddalena Santangelo della direzione medica, la responsabile del Trial Office Eleonora Ferretti, l'endocrinologo Michele Corradini Zini e l'anatomo-patologo Riccardo Valli (entrambi soci della Pro Loco di Cortogno) erano presenti per ricevere e ringraziare i donatori.

Articolo precedenteSpring school: 100 dottorandi Unimore nell’incantevole Abbazia di Marola
Articolo successivoRi-Generazione 2050: progettiamo insieme il futuro di Castelnovo e Felina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.