Home Società I Solisti Filarmonici Italiani chiudono la stagione concertistica al Teatro Bismantova

I Solisti Filarmonici Italiani chiudono la stagione concertistica al Teatro Bismantova

210
0

I Solisti Filarmonici Italiani, impegnati nelle Stagioni di Antonio Vivaldi, chiuderanno la stagione concertistica al Teatro Bismantova di Castelnovo domenica 16 aprile, alle ore 18. Ospite della serata, a concludere il programma, Giovanni Mareggini al flauto che presenterà la Suite antique di John Rutter.

I Solisti Filarmonici Italiani sono considerati oggi tra le più importanti orchestre da camera a livello internazionale, e raccolgono la lunga esperienza e l’eredità maturata in più di venti anni prima con I Virtuosi di Roma e poi con I Solisti Italiani.

Tutti i componenti del gruppo hanno una rilevante attività concertistica, suonano come “Prime parti soliste” nelle maggiori orchestre italiane, o sono vincitori dei più importanti concorsi internazionali (Vittorio Gui, Stradivari, Viotti, Ard di Monaco, Parigi, Londra).

I Solisti Filarmonici Italiani affrontano un repertorio che origina nella musica da camera per giungere all’orchestra d’archi, suonando prevalentemente senza direttore. Unici in Italia si alternano i tutti i ruoli quali solisti, concertatori e prime parti.

Le loro esecuzioni sono state apprezzate dalla critica del New York Times, Washington Post, Corriere della Sera, Suddeutsche Zeitung e segnalate in riviste specializzate quali Diapason, Le Monde de La Musique, Fono Forum, Cd Classica, Amadeus per la vivacità interpretativa, il grande virtuosismo e la luminosità del suono.

Numerosi i loro Cd con diverse case discografiche e prevalentemente per Denon Nippon Columbia, Decca, Stradivarius, Cpo ed Exton con cui hanno recentemente inciso le musiche per Orchestra d’Archi di Grieg, le Opere da Camera e per film di Morricone e Rota, brani strumentali inediti e virtuosistici dell’Ottocento italiano.

Giovanni Mareggini è un concertista affermato in tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Argentina, Messico, Giappone, ecc.) docente al conservatorio Peri-Merulo di Reggio Emilia e direttore artistico del teatro castelnovese. Collabora per la prima volta con questo gruppo per un progetto che vede l’esecuzione della Suite di Rutter (uno dei compositori viventi più affermati a livello internazionale). Suite Antique è un'opera concertante del 1979 scritta per flauto, clavicembalo e orchestra d’archi. Rutter compose il pezzo, in sei movimenti, che spaziano da influente jazz e pop a Bach e al barocco per un concerto in cui doveva essere eseguito il quinto concerto brandeburghese, così decise di scrivere il brano per lo stesso organico.
Per info www.teatrobismantova.it, tel. 0522 614078.