Home Cronaca Enrico Grassi (Elettric80): “Viano ignorata per la giornata della meccatronica”

Enrico Grassi (Elettric80): “Viano ignorata per la giornata della meccatronica”

4598
5
Enrico Grassi con il presidente Mattarella

In occasione della celebrazione della Festa del lavoro, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha visitato il Distretto della meccatronica di Reggio Emilia. L'evento, organizzato con necessario anticipo rispetto alla giornata del 1° maggio, si è svolto presso gli stabilimenti Landi Renzo e Walvoil Interpump Group a Corte Tegge di Cavriago.

Durante la sua visita, il presidente Mattarella ha sottolineato l'importanza del lavoro come motore della crescita e della coesione sociale del Paese, ribadendo il valore costituzionale della celebrazione della Festa del lavoro. A conclusione della visita, si è svolto un incontro con una rappresentanza del Distretto della meccatronica.

All'incontro hanno preso parte Roberta Anceschi, presidente Unindustria Reggio Emilia, Alberto Rocchi, presidente del Gruppo meccatronico Unindustria Reggio Emilia, Maria Lina Bigoni, membro della rappresentanza sindacale unitaria Fiom di Walvoil spa, e Alfredo Perrone, membro della rappresentanza sindacale unitaria Uilm di Walvoil spa.

In occasione dell'incontro, sono stati affrontati i temi principali legati al mondo del lavoro, tra cui l'importanza dell'innovazione e della formazione continua, nonché le sfide che il settore meccatronico dovrà affrontare nei prossimi anni.

Alla manifestazione ha partecipato anche il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Marina Calderone, che ha tenuto un intervento sottolineando l'importanza del lavoro come elemento fondamentale per il futuro del Paese.

Una nota di amarezza per la mancata visita del presidente Mattarella a Viano come ha dichiarato Enrico Grassi, cofondatore dell’Elettric80,  al quotidiano Il Resto del Carlino: "La giornata della meccatronica? Sarebbe stata più rappresentativa se organizzata a Viano. Purtroppo non siamo stati interpellati da chi avrebbe dovuto farlo. Eppure siamo l'unico paese in Regione che si può vantare della scritta 'Città della meccatronica'. In ogni caso, le porte per il Capo dello Stato saranno sempre aperte anche in futuro".

Nell’occasione, però, gli ha donato un astuccio con un aceto balsamico di 70 anni e una chiavetta usb con la storia della sua azienda ricevendo i complimenti del Presidente.

5 COMMENTS

  1. Condivido pienamente l’amarezza del nostro grande imprenditore Grassi, grande a prescindere. Mi sarebbe piaciuto che il viaggio del Presidente in terra reggiana cominciasse proprio a Viano, ma evidentemente oltre i 100 metri di altitudine non si esiste più né per le istituzioni né per le associazioni di categoria! Sono certa che chi di dovere vorrà rimediare, ma sono altrettanto certa che anche l’amarezza diventerà carburante nell’azienda di Viano, come spero sia tale l’ammirazione, l’orgoglio e la gratitudine di tutti i montanari per l’imprenditore Enrico Grassi e le sue aziende.

    Giovanna Caroli

    • Firma - Giovanna Caroli
  2. Sono amareggiata, perché elettric 80 doveva essere la prima ad essere visitata, sarebbe bello si visitasse comunque; esprimo grande gratitudine al sog grassi per le assunzioni del personale che vive in appennino e per l espansione della sua azienda nel mondo

    Romei raffaella

    • Firma - Romeiraffaella