Home Redazionale Matteo Passini: “La valutazione Esg sarà presto imprescindibile per la concessione del...

Matteo Passini: “La valutazione Esg sarà presto imprescindibile per la concessione del credito”

231
0
firma dell'accordo con, da sinistra, Fabio Malanchini e Matteo Passini

Un accordo per favorire la transizione sostenibile delle imprese emiliane.

 A siglarlo sono stati Emil Banca, la Bcc attiva in tutta Emilia che tra i propri clienti ha oltre 80 mila piccole medie aziende locali, e la società di consulenza Impactage per consentire alle imprese clienti della Banca di analizzare il proprio posizionamento sulle tematiche Esg, valutare, programmare e realizzare gli investimenti necessari per la transizione verso la sostenibilità. 

 Lo scorso luglio, Emil Banca ha commissionato a Crif un’indagine su sei mila aziende socie e clienti volta a mappare il loro posizionamento in merito ai fattori Esg.

 Crif ha raccolto informazioni da più fonti di natura diversa (pubbliche e non) e ha rilasciato, in una scala da 1 a 5, uno score sintetico dei macro-componenti Environmental, Social e Governance, che identificano l’adeguatezza rispetto ai fattori Esg delle aziende.

Quei dati, arricchiti da altri raccolti attraverso questionari di autovalutazione, hanno permesso ad Emil Banca di sviluppare un “Cruscotto” attraverso il quale analizzare lo score Esg delle aziende (con il dettaglio delle macroaree di valutazione e con l'indicazione degli indirizzi di miglioramento)

 Ad oggi, lo score ottenuto è utilizzato solamente come strumento conoscitivo ma in futuro (probabilmente già entro la fine dell’anno) lo Score Esg verrà integrato nell’indice del merito creditizio delle aziende, diventando così un elemento decisivo per la valutazione sulla concessione del credito 

 “Presto la valutazione Esg sarà imprescindibile per decidere se concedere o meno credito alle imprese, incidendo in maniera sensibile anche sui costi dei finanziamenti - spiega il vicedirettore generale di Emil Banca, Matteo Passini - Per questo abbiamo deciso di offrire alle nostre aziende la possibilità di valutare la loro posizione e di capire come fare a migliorarla. Tenendo presente che già oggi tutti i finanziamenti erogati da Emil Banca e coerenti con gli obiettivi dell’Agenda 2030 hanno una sensibile riduzione del tasso di interesse rispetto al resto dei finanziamenti”.

 Siamo molto soddisfatti di quest’accordo con Emil Banca che ci consente di supportare le imprese del territorio emiliano sulle tematiche di sostenibilità – dice Fabio Malanchini, Fuonder e membro esecutivo del Cda della società, che aggiunge: “Impactage nasce con l’obiettivo di supportare le aziende ad affrontare le sfide della sostenibilità con la consapevolezza che la sostenibilità rappresenti un’importante occasione di crescita e miglioramento della loro posizione competitiva. Supportiamo le imprese lungo tutto il percorso di trasformazione sostenibile, dalle fasi di analisi alla definizione della strategia, dall’implementazione del piano di trasformazione allo sviluppo della reportistica” .