Home Società La moglie di Fantozzi a Castelnovo, accolta da una… Bianchina

La moglie di Fantozzi a Castelnovo, accolta da una… Bianchina

9808
1

La celeberrima signora Fantozzi in vacanza a Castelnovo Monti.

Segnatamente all’Hotel Miramonti.

Milena Vukotic, 88 anni, che nella celeberrima serie incentrata sul personaggio di Ugo Fantozzi, interpretato in modo magistrale dal grandissimo Paolo Villaggio, ne ha impersonato la moglie, ha soggiornato nel capoluogo del nostro Appennino in compagnia del marito, di origini reggiane.

Lo riporta Settimo Baisi sull’edizione odierna del Carlino.

L'hotel Miramonti a Castelnovo

Un’occasione questa che è stata propizia per un vero e proprio fans della serie, ossia il dottor Davide Rustichelli, odontoiatra, collezionista di auto d’epoca. Rustichelli ha nella sua collezione una Autobianchi Bianchina, anche se – diversamente da quella originale – di color verde. Così domenica mattina, il dottor Rustichelli ha deciso di fare una ‘sorpresa’ alla Vukotic.

Ha preso la sua Bianchina e l’ha parcheggiata davanti all’ingresso del Miramonti in attesa che uscisse la ‘signora Fantozzi’. Contestualmente ha avvisato anche gli altri suoi amici collezionisti, ed alla fine, il parcheggio antistante l’hotel si è trasformato quasi in una collezione di ‘Bianchine’ (una di quelle di colore bianco, identica a quella utilizzata dal Ragionier Fantozzi).

Milena Vukotic insieme a Lorenzo Bernardoni (Pagina Facebook dottor Rustichelli)

Il tutto con l’obiettivo di attendere l’uscita della signora Vukotic e ‘rubarle’ una foto ricordo. Cui la diretta interessata non si è sottratta, mostrando sorpresa ma anche molta disponibilità e soddisfazione.

“E’ stato un momento meraviglioso – racconta al Carlino il dottor Rustichelli – la Vukotic è una signora fantastica, proprio come appariva nei film. Sorridente, cordiale e gentilissima. Ha accettato di fare una foto senza alcun problema, è stato un vero piacere parlare con lei”.

1 COMMENT

  1. Trovo molto simpatica, oltre che apprezzabile, questa “sorpresa”, quale cortese gesto nei confronti dell’interprete femminile di una serie cinematografica che ci ha accompagnato per diversi anni, facendoci divertire ma pure riflettere, tanto da poterne diventare “tifosi”, e a conferma delle emozioni che possiamo provare nel guardare un film o nell’ascoltare una musica o una canzone (un’emozione che casomai si ripete ogni qualvolta lo rivediamo o le risentiamo, perché ne siamo rimasti conquistati).

    P.B. 10.08.2023

    P.B.

    • Firma - P.B.