Home Cronaca Seggiovia di Febbio, già attivate le cabine. Ora i seggiolini

Seggiovia di Febbio, già attivate le cabine. Ora i seggiolini

2906
1
Marco Cecchelani al TGR

Dopo intenso lavoro e sforzi coordinati, la società Planeta S.r.l. è pronta a riportare in funzione la seggiovia triposto di Febbio, insieme a una serie di attività connesse.

L'illuminazione notturna della seggiovia, visibile durante le ore serali, costituisce il primo risultato tangibile di questa eccezionale collaborazione. In aggiunta, il restauro completo della struttura è stato un successo derivante dalla sinergia tra la visione strategica di Planeta S.r.l. e l'operato coordinato del team di elettricisti di "Servizi Elettrici S.r.l." di Carpineti e dell'azienda Edil Marazzi di Villa Minozzo.

La determinazione di riportare la seggiovia in funzione rappresenta soltanto uno degli obiettivi intrapresi da Planeta S.r.l. In parallelo al recupero della seggiovia, l'azienda sta attivamente lavorando al ripristino del tapis roulant della pista baby. Questo dispositivo versatile svolgerà un ruolo cruciale sia in estate che in inverno. Durante i mesi estivi, agevolerà la risalita dei gommoni lungo la promettente pista Tubby, offrendo un'esperienza di svago unica per l'intera famiglia. Durante la stagione invernale, il tapis roulant agevolerà la risalita dei bob, contribuendo alla creazione di un'area dedicata al divertimento e alla sicurezza dei giovani sciatori.

L'approccio di Planeta S.r.l. non si limita esclusivamente al restauro delle strutture. L'azienda si propone di creare un ambiente sicuro e coinvolgente per i giovani, valutando la possibilità di introdurre strutture gonfiabili per arricchire ulteriormente l'esperienza complessiva.

Il piano di business di Planeta S.r.l. è intriso di ambiziose idee che verranno progressivamente realizzate, a patto che le circostanze burocratiche e la fattibilità lo consentano. Marco Cecchelani, ingegnere e direttore tecnico di Planeta originario di Villa Minozzo e sostenitore convinto dell'Appennino, intervistato dal Telegiornale regionale di Rai3 afferma: "La seggiovia parte da una quota di 1100 arriva a 1500 con una portata oraria di 1800 persone. A dicembre è stato fatto il collaudo, a luglio abbiamo attivato le cabine, ci manca l'autorizzazione per fare riposizionamento dei seggiolini per poi partire." 

1 COMMENT