Home Sport Granfondo Matildica, l’ennesimo grande successo

Granfondo Matildica, l’ennesimo grande successo

311
0

1200 i partecipanti al via della Granfondo Matildica Merida 2023, un trend in crescita rispetto a molte altre manifestazioni e che ha portato a Reggio Emilia e nella sua provincia, ciclisti e accompagnatori da tutta Italia, anzi da tutta Europa e alcuni persino da oltre oceano, 19 le nazioni rappresentate.

La fatica sui tornanti della Granfondo Matildica

Raffaella Curioni, assessora allo sport del Comune di Reggio Emilia, ha dato il via alle 7:00 alla gara agonistica, mentre alle 7:30 sono partiti i cicloturisti, cioè i non agonisti; la Piazza si è animata sin dalle prime ore del mattino, con l’alba a fare da sfondo, sia con cittadini incuriositi dalle attività sia con ciclisti che volevano provare l’ebrezza di passare sotto l’arco della Granfondo Matildica Merida targato UCI Granfondo World Series.

Le nuvole hanno risparmiato dal caldo torrido la gara, un abbassamento delle temperature che ha permesso ai ciclisti di pedalare con un clima ideale e di performare al meglio. Nella griglia d’onore ospiti di alto calibro: Max Lelli, Jury Chechi, Davide Cassani e Giorgio Cimurri, un onore e un vanto per la Granfondo Matildica Merida averli come partecipanti. Silvia Riccò Cornali ha intrattenuto tutto il pubblico presente in piazza alternando momenti di telecronaca della gara a momenti di svago per tutti, raccogliendo le emozioni che questa manifestazione ha suscitato in partecipanti e cittadini.

I primi classificati (il 25% dei partenti di ciascuna categoria) si sono aggiudicati la qualificazione per il mondiale UCI Granfondo e Mediofondo World Championship che si svolgerà in Danimarca nel 2024.

Panorami mozzafiato alla Granfondo Matildica

I vincitori assoluti dei percorsi della mediofondo sono Viglione Leonardo, Rosselli Francesco e Sartori Riccardo per gli uomini, Bergozza Michela Giuseppina, Gorini Michela e De Cesare Lisa per le donne; della granfondo Raggio Luca, Celano Danilo e Facchini Patrick per gli uomini e Palmisano Maria Elena, Portaluri Giulia e Uber Carlotta per le donne.

A seguire i vincitori per categoria:

Mediofondo uomini Granfondo Matildica Merida:

18-34 Pantano Davide – ASD Zerotest

35-39 Viglione Leonardo – ASD Sanetti Sport – VV.F

40-44 Roselli Francesco – Hair Gallery Cycling Team

45-49 Tagliaferro Mirco – ASD Cicli Rossi

Mediofondo uomini validi per qualificazioni Uci Granfondo World Series

50-54 Ballestri Cristian –  Argon 18 Hicari Team Max

55-59 Lelli Massimiliano – ASD Max Lelli

60-64 Shaw Martin

65-69 Zannoni Riccardo – Top Automazioni Bike Team

70-74 Nollot Marcel

75+ Compagnin Renzo - GS Praseccobiesse

Mediofondo donne Granfondo Matildica Merida:

18-34 Oblinger Laura

35-39 Pillon Liliana – ASD GION’N’DENT

40-44 Lucchi Elisa – Artusiana Bike

45-49 De Cesare Lisa – Highroad Team

Mediofondo donne valide per qualificazioni Uci Granfondo World Series

50-54 Bergozza Michela Giuseppina – ASD Scatenati

55-59 Perotto Oriella – Alpilatte BR Pneu Zane’

60-64 Gandini Gloria – ASD America Sport

65-69 Magro Nicoletta – GS Praseccobiesse

Granfondo uomini validi per qualificazioni Uci Granfondo World Series:

18-34 Raggio Luca – Team Piùsport Levante

35-39 Facchini Patrick – Team Sildom Garda

40-44 De Vincenzi Simone – Ciclistica Calvarese

45-49 Venutolo Sabato Maria – ASD America Sport

Granfondo uomini Granfondo Matildica Merida:

50-54 Prati Ettore – Italia Nuova Borgo

55-59 Barzanella Mario – Fontanari.it

60-64 Fornaciari Fausto – Squadrareggio ASD

65-69 Croci Marcello – ASD Bici Bike 93

Granfondo donne valide per qualificazioni Uci Granfondo World Series:

18-34 Uber Carlotta - Team Gauss

35-39 Palmisano Maria Elena – ASD Garda Scott Matergia

40-44 De Pizzol Valentina – ASD Team Armistizio

45-49 Zuco Valentina – Team De Rosa Santini

Granfondo donne Granfondo Matildica Merida:

50-54 Salvi Claudia – Rodman Azimut Squadra

55-59 Gaiardi Patrizia – ASD Scatenati

Vincitori della Salita del “Sorriso” Michele Scarponi – salita Cavandola Canossa – per gli stranieri sono: Lenehan Marine per le donne e Betz Simon per gli uomini

Alla conclusione della manifestazione ovviamente i ringraziamenti vanno a tutti i volontari e al Comune di Reggio Emilia che ha riaccolto la manifestazione a braccia aperte, che hanno reso possibile la realizzazione della cinquantunesima edizione della Granfondo Matildica Merida.