Home Cronaca Brutta caduta alle pendici della Pietra, finisce all’ospedale

Brutta caduta alle pendici della Pietra, finisce all’ospedale

3474
0

Un climber di 30anni, residente a Vezzano sul Crostolo, intorno alle 13, mentre si trovava mentre stava arrampicando con altri due compagni è caduto per oltre quattro metri all'altezza del Torrione Sirotti nella zona delle Placche di Albertino, alla Pietra di Bismantova.

I soccorsi prestati all'escursionista ferito alla Pietra

Immediato è stato l’allarme dato al 118, che ha attivato il protocollo d’intervento anche del Soccorso Alpino e Speleologico dell’Emilia Romagna – Stazione Monte Cusna, formato da 13 tecnici, 2 medici e un'infermiera SAER hanno prestato soccorso al 30enne. Assieme a loro anche una squadra dei Vigili del Fuoco di Castelnovo ne' Monti oltre al personale della pubblica Assistenza di Castelnovo.

Vista la posizione particolarmente difficoltosa, e i traumi riportati dal climber è stato fatto alzare in volo anche l’Elipavullo, che ha raggiunto la zona delle operazioni per caricare il ferito.

Una volta raggiunto il giovane vezzanese, i paramedici hanno prestato le prime cure al ferito che presentava due traumi, uno occipitale e uno addominale. Dopo essere stabilizzato, è stato caricato sull’elisoccorso alla volta dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio dove è entrato in codice Giallo (Ossia in condizioni di media gravità).