Home Cronaca L’Appennino Tosco-Emiliano si prende cura del suo polmone verde

L’Appennino Tosco-Emiliano si prende cura del suo polmone verde

733
0
Credits Parco Appennino

Un accordo di rilevanza ambientale mirato alla salvaguardia del prezioso patrimonio forestale e alla mitigazione degli impatti del cambiamento climatico ha preso forma: il Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e il Consorzio Volontario Forestale Prampa Val Luccola, rappresentato da Elio Ivo Sassi, hanno ufficializzato una convenzione, segnando una svolta significativa nella gestione delle risorse boschive della regione.

La convenzione, firmata nella sede del Parco nazionale, rappresenta un impegno congiunto volto a promuovere la gestione forestale sostenibile e responsabile nell'Appennino Tosco-Emiliano. Questa iniziativa è nata dalla consapevolezza della necessità di preservare il ruolo cruciale delle foreste nella mitigazione dei cambiamenti climatici e nella conservazione della biodiversità.

Gli attori principali di questo accordo sono il Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, incaricato della tutela di questo straordinario ecosistema, e il Consorzio Volontario Forestale Prampa Val Luccola, responsabile della gestione delle risorse forestali in determinate aree della regione.

La convenzione si basa su una serie di impegni reciproci. Le parti si impegnano a rispettare gli standard internazionali di Gestione Forestale Sostenibile/Responsabile (FSC e PEFC), ad accogliere la partecipazione delle popolazioni locali, e a promuovere il benessere delle comunità forestali. Inoltre, il Parco nazionale assume il ruolo di Coordinatore del Gruppo di Certificazione, rappresentando le proprietà forestali del gruppo dinanzi agli enti certificatori e alle organizzazioni internazionali.

Un aspetto fondamentale di questa convenzione riguarda il massimo trasferimento di conoscenze e competenze tra le parti coinvolte, garantendo un'impronta sostenibile e responsabile nella gestione delle foreste. Inoltre, la piattaforma del Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano per la concessione dei crediti di sostenibilità sarà utilizzata nella vendita dei servizi ecosistemici generati dalle attività forestali.

La convenzione, con una durata decennale, rappresenta un impegno a lungo termine per la conservazione delle risorse forestali e la lotta ai cambiamenti climatici nell'Appennino Tosco-Emiliano. Con questa svolta, il Parco e il Consorzio Prampa Val Luccola vogliono mettere in evidenza il loro forte impegno nella gestione responsabile delle sue foreste, contribuendo così al benessere delle generazioni presenti e future.