Home Cronaca Ausl, tumori testa Collo: visite gratuite a Reggi Emilia

Ausl, tumori testa Collo: visite gratuite a Reggi Emilia

604
0

L’Azienda Usl IRCCS di Reggio Emilia partecipa anche quest’anno alla Make Sense Campaign, la campagna di educazione e sensibilizzazione alla diagnosi precoce dei tumori del distretto Testa-Collo promossa dalla Associazione Italiana di Oncologia Cervico Cefalica (AIOCC) che si svolgerà dal 18 al 22 settembre.

La struttura complessa di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Usl IRCCS di Reggio Emilia diretta dal dottor Angelo Ghidini, parteciperà all’iniziativa dedicando la giornata di sabato 23 settembre, dalle ore 9 alle ore 17, ai check up gratuiti. Appuntamento nel gazebo della Croce Rossa in Piazza Martiri del 7 Luglio. L’iniziativa ha il patrocino del Comune di Reggio Emilia. Collaborano oltre al Comune, Croce Rossa, Luoghi di Prevenzione e LILT. Obiettivo dell’appuntamento riconoscere in fretta eventuali sintomi e rimandare così i pazienti al proprio medico curante per i dovuti accertamenti, ma soprattutto ricordare ancora una volta quanto la prevenzione sia una buona pratica da coltivare ogni giorno, non solo una settimana all’anno. Allo screening completamente gratuito saranno dedicati i professionisti del reparto. I cittadini potranno accedere mettendosi in fila e saranno visitati in ordine di arrivo.

I volontari e gli operatori di LILT, Croce Rossa e Luoghi di Prevenzione nell’occasione illustreranno i corretti stili di vita. Stimolare una consapevolezza condivisa e una corretta prevenzione, rappresenta una tappa fondamentale nella lotta ai tumori. Basti pensare che il 75% dei carcinomi della testa e del collo è causato dal fumo di tabacco e dall’abuso alcolico; altri fattori determinanti sono le esposizioni prolungate a materiali nocivi (polveri di legno, lavorazioni del cuoio, amianto, nichel…), alcuni virus tra i quali il papilloma umano (HPV) e il virus di Epstein-Barr (EBV), o ancora l’esposizione a radiazioni ionizzanti e a inquinanti atmosferici. Inoltre, adottare buone abitudini a livello alimentare e fisico resta il primo e più importante passo per condurre una vita lunga e sana. È infatti comprovato che alcuni comportamenti irregolari, come una dieta povera di fibre vegetali e ricca di carni rosse, l’obesità, o una scarsa igiene orale, se protratti nel tempo, possono essere fattori incentivanti nello sviluppo di problemi oncologici. “La diagnosi precoce di questo tipo di carcinoma è semplice e non richiede metodi invasivi - spiega il dottor Ghidini -. Anzi, consentendo una chirurgia conservativa, evita trattamenti demolitivi con conseguenze invalidanti, riduce i costi di terapie e riabilitazione, aumenta fino all’80% la sopravvivenza libera da malattia e, in definitiva, migliora la qualità della vita. La prevenzione è fondamentale”.

I tumori del distretto Testa-Collo sono il settimo cancro più comune in Europa, circa la metà dei tumori del polmone, ma due volte più comuni del cancro del collo dell’utero. In Italia rappresentano il 3% dei casi oncologici, con una frequenza media tre volte superiore negli uomini e un’incidenza che aumenta progressivamente con l’età a partire dai 50 anni. A Reggio Emilia l’incidenza annuale di pazienti affetti da neoplasie maligne del distretto Testa-Collo è di circa 120 casi all’anno. Le patologie maligne della ghiandola tiroide e della cute del distretto Testa - Collo rientrano in altre classificazioni anche se riguardano lo stesso distretto, se consideriamo anche queste, la casistica sale vertiginosamente raggiungendo anche il numero di 300 casi annuali.