Home Società Toano onora gli Alpini con un nuovo monumento

Toano onora gli Alpini con un nuovo monumento

729
0

Un momento bello e importante sarà celebrato nella frazione toanese di Montechiodo domenica, 15 ottobre, con l’inaugurazione del nuovo monumento dedicato agli Alpini. All’evento è prevista la partecipazione della delegazione degli Alpini di Reggio Emilia, e molte altre del territorio toanese e dell’Appennino.

Alle 10.30 ci sarà un momento di commemorazione degli Alpini caduti con la Banda di Cavola. Poi a seguire interverranno il Sindaco Vincenzo Volpi, la scrittrice Alessia Guidetti, e che è appassionata di storia locale (autrice tra l’altro del romanzo “La Prescelta”, presentato all’ultimo Salone del Libro di Torino) e poi i delegati dei Gruppi di Alpini e di Protezione civile.

Il nuovo monumento è stato realizzato da Marco Arati, artista residente a Montechiodo, che ha così inteso ricordare anche il fratello di sua nonna, Valdemiro Caselli, tornato a casa dalla campagna di Russia nel 1943 a piedi e spogliato di tutto, dopo un percorso di rientro che, come tanti altri soldati della spedizione italiana, lo segnò per tutta la vita.

 Appena rientrato, le sue sorelle non lo avevano nemmeno riconosciuto, anzi si erano spaventate vedendo quell'uomo senza vestiti dallo sguardo perso. Poi, una volta compreso che era il loro fratello, lo accudirono amorevolmente iniziando un lungo e difficile percorso di cura e recupero.

Il monumento agli Alpini realizzato da Marco Arati

A sua volta Alessia Guidetti ha voluto ricordare in questa occasione il nonno Renzo Guidetti: anche lui partecipò alla campagna di Russia combattendo nell’epica e tragica battaglia di Nikolaevka del 26 gennaio del 1943, quando la Divisione Tridentina, guidata dal Generale Luigi Reverberi, in un eroico assalto, pur a costo di molte vittime, riuscì a rompere l’accerchiamento dell’Armata Rossa e ricongiungersi al nuovo fronte difensivo, consentendo a circa 20.000 uomini di salvarsi. Lo stesso Guidetti riuscì a tornare a casa vivo tutto intero, mentre alcuni dei suoi commilitoni persero degli arti a causa del congelamento: in quei giorni a Nicolaevka si arrivò a temperature anche di 40 gradi sotto zero. Il nuovo monumento ricorda “tutti gli Alpini che hanno lottato per la libertà, l'onore e la sicurezza della loro Patria”.

“Ringrazio Marco Arati per la realizzazione di quest’opera – afferma il Sindaco Vincenzo Volpi – e Alessia Guidetti per aver organizzato questo importante momento dedicato agli Alpini: abbiamo tante testimonianze di nostri concittadini che hanno vissuto i momenti terribili della guerra, ma poi nel corso dei decenni gli Alpini sono stati una realtà fondamentale anche per sostenere tante iniziative, eventi, interventi di soccorso e attività di valorizzazione dei nostri territori per cui non possiamo che esprimere grande e profonda gratitudine. Ci aspettiamo un’alta partecipazione della comunità a questa giornata”.