Home Diocesi ne' Monti Due parroci per l’U.P. “Santa Maria Maddalena”

Due parroci per l’U.P. “Santa Maria Maddalena”

543
0

Domenica 22 ottobre 2023 nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo di Collagna si è svolta la concelebrazione eucaristica con la presenza dell’arcivescovo monsignor Giacomo Morandi, per l’ingresso di don Giancarlo Pergreffi, nuovo parroco in solidum e moderatore insieme a don Piergiorgio Torreggiani, nuovo parroco in solidum dell’unità pastorale “Santa Maria Maddalena”.

Prima della celebrazione il sindaco del Comune del Ventasso, Enrico Ferretti, ha dato il benvenuto all’Arcivescovo e ai nuovi parroci, confermando l’importanza della presenza della Chiesa nel territorio e la disponibilità dell’Amministrazione comunale a collaborare con i parroci per il “bene comune”.

Don Piergiorgio ha accolto con piacere l’invito considerando anche che è da poco un nuovo residente e nuovo cittadino del Ventasso: si è infatti stabilito nella canonica di Collagna, vuota da tempo. Don Giancarlo ha ringraziato per la fiducia riposta ancora una volta in lui impegnandosi in questo continuo cammino insieme. Il Vicario generale ha poi letto i decreti di nomina a parroci in solidum delle comunità di Busana, Cervarezza, Nismozza, Talada, Frassinedolo, Collagna, Acquabona, Cerreto Alpi, Valbona, Vallisnera, Ligonchio, Casalino, Caprile, Cinquecerri, Montecagno, Ospitaletto, Piolo e Vaglie. E per fortuna avranno anche l’aiuto di don Giovanni Costi e di don Stefano Salati, parroci nel Ramisetano.

L’Arcivescovo, dopo la lettura della nomina, ha ringraziato i nuovi parroci per la disponibilità ad assumere l’incarico e i parroci uscenti, don Giovanni Caselli e don Giuliano Marzucchi, per il prezioso lavoro svolto fino a oggi. Ha sottolineato l’importanza delle nomine proprio nella giornata dedicata alle missioni, sottolineando che oggi è una vera e propria missione fare il parroco anche qui, visti lo spopolamento della montagna e il continuo aumento delle famiglie bisognose.

La celebrazione è quindi continuata con la liturgia eucaristica ravvivata da numerosi canti eseguiti da un coro di persone provenienti da svariate parrocchie e anche da Luzzara, precedente parrocchia di don Piergiorgio, a dimostrazione della reale possibilità di diventare “una sola voce” se ispirati dalle motivazioni giuste.

La nuova unità pastorale di Santa Maria Maddalena sarà un gregge impegnativo da curare, non tanto per la numerosità dei fedeli, quanto per le distanze e la dispersione fra le frazioni, ma tutti i presenti hanno dimostrato disponibilità e entusiasmo per l’inizio di questo nuovo cammino ecclesiale insieme.

 

Alla cerimonia era presente, ed è stato ringraziato da don Piergiorgio e don Giancarlo, il Maresciallo Vezzani insieme a tutta l’Arma dei Carabinieri. Per concludere il pomeriggio di gioia, dopo le firme dell’atto di immissione alla presenza dei testimoni, è stato quindi il momento di un rinfresco nella vicina Casa Vacanza “Madonna della Protezione”.

 

Chiara Cantini

(La Libertà, Nr.37, 1 novembre 2023)