Home Cronaca Lite tra vicini al borgo di Cucchio, il pm chiede 4 mesi

Lite tra vicini al borgo di Cucchio, il pm chiede 4 mesi

743
0

Il Pubblico Ministero ha chiesto una pena di 4 mesi nei confronti di due coniugi a processo per aver ostacolato l’accesso ai propri vicini al borgo di Cucchio.

Lo riporta l’edizione odierna della Gazzetta di Reggio.

Dal canto suo, l’avvocato che assiste i coniugi, Nino Giordano Ruffini del foro di Reggio Emilia, ha chiesto l’assoluzione. Mentre, la parte civile, la vicina, ha chiesto un risarcimento di 30 mila euro.

L’oggetto della ‘lite’ è l’ingresso al borgo di Cucchio, a Leguigno, dove sorge, appunto, un agglomerato residenziale abitato da quattro famiglie. Una di queste stanziale per tutto l’anno, mentre le altre tre vi risiedono per il periodo delle vacanze.

Secondo quanto riporta il quotidiano: “Il proprietario di un’abitazione, assistito dall’avvocato Nino Giordano Ruffini, è finito a processo con l’accusa di impedire l’ingresso al borgo a un’altra famiglia. In particolare, sarebbe stato impedito alla proprietaria che si è costituita parte civile – assistita dall’avvocato Andrea Mattioli del Foro di Modena – di percorrere in auto il passaggio che consentiva l’accesso alla propria casa e di accedere davanti alla porta di ingresso dell’abitazione, costringendo lei e i suoi famigliari a raggiungere a piedi l’immobile”.

Nel corso delle varie udienze che si sono succedute, il proprietario, imputato nel procedimento, sostiene che quel passaggio è privato; dall’altro, la parte civile, sostiene di avervi un diritto di passaggio maturato attraverso l’uso dello stesso.

La sentenza è attesa nelle prossime settimane