Home Cultura Susanna Costi: da Rio Torbido alla Biennale di Milano

Susanna Costi: da Rio Torbido alla Biennale di Milano

1856
0
"Non di solo pane vive l'uomo" olio su tela 70 x 50

La Biennale di Milano, una delle manifestazioni d'arte più prestigiose a livello internazionale, si prepara per la sua edizione del 2023, che si terrà dal 24 al 28 novembre. Il curatore d'arte, Salvo Nugnes, noto scrittore e reporter, guida la manifestazione che vedrà la partecipazione di oltre 100 artisti selezionati tra gli oltre 5mila partecipanti provenienti da 46 Paesi tra cui spicca il nome della talentuosa Susanna Costi, residente a Casina.

L'evento sarà arricchito dalla presenza di eminenti figure del mondo dell'arte e della cultura, tra cui Vittorio Sgarbi, il direttore del Tgcom 24 Paolo Liguori, Silvana Giacobini, già direttrice di Chi e Diva e Donna, lo storico Giordano Bruno Guerri, lo stilista Alviero Martini, Mario Luzzatto Fegiz, critico musicale, il soprano e attrice Katia Ricciarelli, Carolyn Smith, presidente di giuria di Ballando con le Stelle, e il fotografo internazionale Roberto Villa.

"Tutto sommato la felicità è una piccola cosa" pastello secco su pastelmat 50 x 36

"L'opportunità di partecipare alla Biennale di Milano si è presentata inizialmente come molte altre, con la ricezione di informazioni su mostre e concorsi” racconta Susanna. “La Biennale prevedeva l'invio di tre opere, e se ne veniva selezionata una, si aveva la possibilità di partecipare. Ho inviato le prime due opere mentre la terza era ancora in lavorazione. Inaspettatamente, il lunedì mattina, il giorno della scadenza per spedire l'ultima opera, ho ricevuto una chiamata dalla segretaria del curatore della Biennale, Salvo Nugnes. Mi ha comunicato che non era più necessario inviare l'opera mancante, poiché una delle due già inoltrate era stata selezionata. Dopo la chiamata, ho pagato la quota d'iscrizione ma ho voluto comunque terminare e inviare anche la terza opera."

La conferma del talento di Susi Costi è giunta con ulteriori inviti.

"In seguito, ho ricevuto una seconda chiamata dalla segretaria, che mi ha sorpreso annunciandomi che il Comitato artistico aveva apprezzato notevolmente il mio lavoro, invitandomi a presentare ulteriori opere. Con entusiasmo, ho inviato immediatamente le altre due."

La catena di successi ha proseguito con un'ulteriore chiamata.

"Nulla è sotto controllo" pastello secco su pastelmat 50 x 50

"La settimana successiva, un'altra telefonata mi ha raggiunta, questa volta con l'invito a inviare altre opere, perché il mio lavoro è piaciuto così tanto da chiedermi la partecipazione con 3 opere, 2 esposte in biennale e 1 esposta in una galleria attigua la cui inaugurazione avverrà un giorno prima della biennale, il 23 novembre. Ho inviato subito tutta la mia produzione, senza pensarci due volte."

Susanna ha concluso con passione: "Per me è già una vittoria, non pretendo nient'altro. Mi interessa il viaggio, il processo creativo e di condividere il mio lavoro con il pubblico. Spero che le persone possano cogliere il significato delle mie opere, anche se possono sembrare un po' particolari. Ad esempio, nel gufo è presente la pietra di Bismantova, un simbolo della mia terra."