Home Cronaca In montagna torna la colletta alimentare

In montagna torna la colletta alimentare

701
0

Torna la raccolta alimentare nei supermercati di Castelnovo ne’ Monti, Felina, Carpineti, Casina, Canossa, Ramiseto, Toano, Vetto e Villa Minozzo

Sabato 18 novembre, andando a fare la spesa sarà possibile acquistare una serie di alimenti indicati da consegnare all’uscita ai volontari che copriranno a turni gli orari d’apertura degli esercizi commerciali. Le derrate raccolte verranno ridistribuite a enti ed opere che si occupano direttamente di assistenza ai poveri.

La colletta sarà effettuata in 14mila supermercati del Paese ed è promossa dalla Fondazione Banco Alimentare.

Quest’anno, in eccezione alla tradizione dell’“ultimo sabato di novembre”, sarà anticipata a sabato 18 novembre, nel weekend in cui cade anche la Giornata mondiale dei Poveri.

I numeri che quantificano la povertà italiana dipingono un quadro che non può lasciare indifferenti. Prendiamo i dati Istat sul 2022: oltre 2 milioni di famiglie in condizione di povertà assoluta (l’8,3% del totale, contro il 7,7% del 2021), per un totale di 5,6 milioni di individui (9,7%, contro il 9,1% del 2021), numeri che crescono quanto più scende verso Sud lungo lo Stivale. Alla voce minori, ne troviamo 1,27 milioni in condizioni di povertà assoluta (il 13,4% degli under 18 del Paese), una situazione che colpisce maggiormente le famiglie con più figli. E ancora di più se si tratta di nuclei con almeno uno straniero tra i componenti. Certo, si sa, «sull’aumento della povertà incide molto l’inflazione», ma parliamo di un tunnel (e si sa anche questo) da cui non sarà possibile uscire del tutto nel breve periodo.

E se i numeri servono a capire meglio quello che ci sta intorno, vero è che "i poveri sono persone, hanno volti, storie, cuori e anime. Sono fratelli e sorelle con i loro pregi e difetti, come tutti, ed è importante entrare in una relazione personale con ognuno di loro". Parole di Papa Francesco, nel suo messaggio per la VII Giornata mondiale dei Poveri, domenica 19 novembre, appunto: "Possa svilupparsi la solidarietà e la sussidiarietà di tanti cittadini che credono nel valore dell'impegno volontario di dedizione ai poveri". Con la Colletta alimentare di sabato 18 novembre, per esempio, un gesto semplice che offre a chiunque questa possibilità.