Home Cronaca “Turismo in Appennino Reggiano”, operatori e Enti a convegno

“Turismo in Appennino Reggiano”, operatori e Enti a convegno

742
1

Gli operatori turistici e i rappresentanti degli Enti sono invitati a partecipare al seminario “Turismo in Appennino Reggiano – un nuovo protagonista per il territorio” che si terrà il 28 novembre 2023 alle ore 10:00 nella sala comunale “Teresa Romei Correggi” del municipio di Ventasso a Cervarezza Terme (RE).

Un evento importante, che rappresenta la conclusione del progetto triennale “Appennino Emilia” realizzato da Visit Emilia in collaborazione con il Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano per la promozione turistica di questo territorio.

Sarà un’occasione di confronto per gli operatori locali, i quali potranno conoscere nel dettaglio le azioni portate avanti con l’iniziativa ed ascoltare esperti nel campo del turismo, come Josep Ejarque, professionista del Destination Marketing e Management di caratura internazionale, il quale approfondirà il tema della costruzione del turismo esperienziale in Appennino.

La locandina dell'evento del 28 novembre

Sarà presente anche Nicholas Montemaggi, professionista del cicloturismo made in Emilia Romagna, il quale parlerà del Consorzio Terrabici con esempi di buone pratiche in atto in regione. Introdotti dai saluti del Sindaco del Comune di Ventasso Enrico Ferretti e dal presidente dell’Unione montana Appennino reggiano e delegato turismo della Provincia di Reggio Emilia Elio Ivo Sassi.

Tra i relatori ci saranno anche il Direttore di Visit Emilia Pierangelo Romersi che si soffermerà sulla “sfida del turismo tra esperienze, servizi e promozione” dell’Appennino in Emilia, e Rachele Grassi, responsabile IAT Appennino Reggiano, la quale farà il punto sulle azioni di promozione turistica svolte da “Appennino Emilia”.

Le conclusioni sono affidate al presidente del GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano Giancarlo Cargioli, che ha finanziato il progetto.

Ampio spazio sarà dato agli operatori del turismo, in modo che possano raccontare le loro esperienze, confrontarsi, ed esprimere ciò che vivono ogni giorno o si aspettano nel futuro, nell’ottica di migliorare sempre più il sistema complesso che forma la destinazione turistica: la stretta connessione tra pubblico e privato.

1 COMMENT