Home Cronaca Parte da Casina la staffetta a favore di Julian Assange

Parte da Casina la staffetta a favore di Julian Assange

877
0

Riceviamo e pubblichiamo 

***

Il 20 e 21 febbraio, definito il giorno X, presso l’Alta Corte di Londra si terrà l’udienza definitiva per stabilire se Julian Assange – recluso nel carcere londinese di Belmarsh dal 2019 - verrà o meno estradato negli Stati Uniti dove rischia fino a 175 anni di carcere per aver svelato segreti sgraditi al governo americano.

Afferma il Movimento Free Assange: "L’estradizione negli Stati Uniti e una condanna di Assange solamente per averci informato circa crimini di guerra, crimini commessi dalle istituzioni, torture sistematiche di prigionieri comporterà per noi la fine del giornalismo investigativo libero e la fine del diritto ad essere informati sulle notizie di interesse pubblico, nonché il protrarsi delle ingiustizie e dei crimini commessi dagli Stati contro persone indifese, con la conseguente impunità in quanto tutto ciò sarà catalogato come segreto di Stato”.

Per questo motivo, l’appello del movimento è quello di condividere con tutti e ovunque questa notizia e partecipare in massa ai raduni mondiali in vista per il 20 e il 21 febbraio, manifestando “pacificamente” il proprio sostegno all’attivista australiano e alla sua famiglia.

A condividere con il gruppo Free Assange queste informazioni, chiedendo massima partecipazione alle persone in tutti i Paesi, è stata Stella Morris Assange (moglie di Julian) che in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria al marito da parte del Comune di Reggio Emilia, avvenuto il 7 dicembre scorso, ha dichiarato che l’unica speranza sembra risiedere nell’opinione pubblica.

Anche l’Emilia Romagna si mobilita per Julian Assange.

Stamattina presso la sede di Anpi di Via San Felice a Bologna gli attivisti dei movimenti regionali, in collaborazione con Amnesty International Emilia Romagna e altre associazioni presenti sul territorio hanno tenuto una conferenza stampa per lanciare la Staffetta dell’Emilia Romagna

Dal 9 febbraio al 19 febbraio, infatti, diverse realtà del nostro territorio saranno impegnate in iniziative a sostegno di Julian Assange.

Ad aprire la staffetta sarà il Movimento Free Assange Appennino Reggiano, venerdì 9 febbraio 2024 alle ore 20:45, presso la sala civica – biblioteca S. Bresciani, con l’iniziativa:”Julian Assange, colpevole di verità”.

Elvira Meglioli e Marga Maria Venturi (attiviste del Movimento Free Assange di Reggio Emilia) racconteranno l’odissea di Julian Assange con l’intervento di Chiara Casotti (Amnesty International). L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Casina.

La staffetta proseguirà quindi:

sabato 10 febbraio Parma ore 10:00 – Presidio Creativo 

sabato 10 febbraio Cesena ore 15:00/18:00 – Flash mob -

lunedì 12 febbraio Modena ore 18:30 – Banchetto informativo -

martedì 13 febbraio Ferrara ore 18:00 – Proiezione del docufilm “Hacking Justice-

giovedì 15 febbraio Bologna ore 20:00 – Intervista a Sara Chessa autrice del libro “Distruggere Assange, ore 21:00 – proiezione di “Assange – il prezzo della verità”-

sabato 17 febbraio Reggio Emilia ore 10:30 – Julian Assange, letture in piazza -

sabato 17 febbraio Ravenna/Faenza ore 17:00 – Presidio “Libertà per Assange”-

domenica 18 febbraio Cavriago ore 9:00 – Flash mob – volantinaggio -

lunedì 19 febbraio Reggio Emilia ore 21:00 – Proiezione docufilm “Hacking Justice” c/o Cirocolo Arci Pigalle.