Home Cronaca Sinistra Italiana Appennino elegge i nuovi portavoce

Sinistra Italiana Appennino elegge i nuovi portavoce

1793
0

Sinistra Italiana Appennino elegge i nuovi portavoce.

Da sinistra a destra: Cosimo Pederzoli, Giorgia Zanetti, Thomas Predieri e Katia Palladini

Sinistra Italiana Appennino Reggiano ha inaugurato venerdì sera la sua prima assemblea pubblica, un evento segnato dalla partecipazione attiva di iscritti e simpatizzanti e dalla presentazione di idee e progetti che delineeranno il futuro del partito in vista delle imminenti elezioni comunali ed europee del 2024.

L'incontro, presieduto dal referente montano Thomas Predieri, ha posto le basi per un dialogo costruttivo sulla direzione e le strategie del partito, nonché sull'organizzazione delle attività sul territorio. Tra gli argomenti salienti discussi, spiccano le elezioni del prossimo anno, la vitalità del partito nelle aree montane e la nomina dei nuovi portavoce.

La serata ha visto interventi significativi da parte di Katia Palladini e Giorgia Zanetti, le quali hanno evidenziato l'importanza di temi quali turismo, lavoro, assistenza alla persona, istruzione, sanità e femminismo, ponendoli come pilastri per il percorso del partito nei mesi a venire. L'attenzione si è focalizzata anche sull'impegno a lungo termine, con Cosimo Pederzoli, segretario provinciale di Sinistra Italiana, che ha condiviso le iniziative previste per accompagnare gli iscritti oltre le elezioni, mirando a un rinnovamento continuo e costruttivo.

L'assemblea ha dimostrato un vivace scambio di idee, con vari interventi dal pubblico che hanno sottolineato l'importanza del rinnovamento politico per l'Appennino Reggiano. Un momento clou è stata la proposta, accolta con entusiasmo, di creare un Assessorato alla Cultura e alla Pace, sottolineando l'urgenza di questo tema in concomitanza con le manifestazioni nazionali previste per il 24 febbraio in favore del cessate il fuoco globale.

La serata si è conclusa con l'elezione dei tre portavoce: Giorgia Zanetti, attivista politica e organizzatrice di eventi musicali, e Katia Palladini, delegata sindacale in Montagna per il terzo settore, affiancheranno Predieri.