Home Dalla Provincia Secondo appuntamento sul Rifugio Antiaereo di Veggia: si cercano testimoni

Secondo appuntamento sul Rifugio Antiaereo di Veggia: si cercano testimoni

258
0
da sx, Capriglio, Ferrari, Verrecchia

Mercoledì 6 marzo 2024 alle ore 20.30, a grande richiesta dopo il primo incontro di novembre, al Circolo “Libera Età”, Parco Secchia, via Smonto Brugnola a Villalunga, si terrà una seconda serata sul Rifugio Antiaereo che ha protetto gli abitanti di Veggia di Casalgrande durante il secondo conflitto mondiale.

La serata, a cura di Giulio Verrecchia, presidente dell’Associazione Studi Militari Emilia Romagna, e di Marco Capriglio, corredata dalle foto di archivio di Ivan Ferrari: “Il nostro obiettivo principale per questo secondo incontro – commentano i relatori – è quello di raccogliere più testimonianze possibili sui bombardamenti ai danni della popolazione civile. Chiunque abbia testimonianze, è il benvenuto”.

I racconti bellici degli abitanti di Veggia di Casalgrande vedono sempre presente il rifugio antiaereo. Esso sorgeva su una collina, poco fuori dal centro abitato, chiamata "Covetta", ora completamente erosa dagli scavi per le industrie.

Il rifugio constava di un lungo corridoio a forma di “ferro di cavallo” dotato di corrente elettrica, alto circa tre metri e largo altrettanto, e una ventina di stanze lungo di esso. Ad ottant’anni di distanza di primi bombardamenti, sono state poste anche due targhette per commemorare tutte le vittime civili di Veggia e quelle del bombardamento su Villalunga del 12 ottobre 1944.