Home Cronaca Viano, Borghi: “La candidatura di Corti mi lascia perplesso”

Viano, Borghi: “La candidatura di Corti mi lascia perplesso”

1003
0

Il sindaco di Viano, Nello Borghi, giunto al termine del primo mandato, si ripresenterà alle prossime elezioni amministrative. E conferma parte della Giunta.

La nostra ambizione è quella di continuare nel solco di quel percorso di progetto civico intrapreso, libero dai condizionamenti, sia politici che amministrativi. Una parte dei membri della Giunta continuerà sicuramente il nostro percorso; qualcuno non continuerà ma semplicemente per la difficoltà a conciliare l’impegno politico con la vita privata. Ma nel nostro gruppo entreranno delle nuove figure, con competenza molto importanti.

Nello Borghi, sindaco di Viano

In questi cinque anni abbiamo concretizzato tanto, soprattutto dal punto di vista degli investimenti e siamo riusciti a mantenere i servizi capillarizzati su tutto il nostro territorio, in particolare mi ferisco al settore scolastico.

Nonostante sia stato un quinquennio complicato a causa dello scoppio della pandemia, poi le guerre, l’aumento dei costi delle matrie prime, delle fonti energetiche, siamo riusciti ad investire in tantissime risorse che abbiamo intercettato.

Noi abbiamo la volontà di proseguire, ci ripresentiamo con l’intenzione, la volontà, la passione e la disponibilità che abbiamo dato in questi anni, in particolare all’ ascolto dei cittadini per cercare di soddisfare il più possibile le loro richieste. Laddove non siamo riusciti a dare risposte vorrei sottolineare che non è stato per mancanza di volontà ma perché in quel momento probabilmente non c’erano le condizioni”.

La 'sfida' con Fabrizio Corti, sostenuto da Enrico Grassi

“Non mi stupisce che Corti si sia candidato come sindaco di Viano, ne ero sicuro da tempo ma mi lascia un po’perplesso. E’ una novità: colleghi nella Giunta dell’Unione e poi ci troviamo in contrapposizione per la candidatura in Comune. Ho letto le dichiarazioni di Grassi riportate dai giornali. La mia opinione è un po’ diversa. Ci sono elementi tangibili sul territorio che dimostrano che ci sono state delle azioni fatte in un modo congiunto e soprattutto in un’ottica di massima disponibilità, con l’azienda. L’amministrazione attuale si è sempre resa disponibile perché, come diciamo sempre, noi siamo aperti al dialogo con tutti, dai partiti politici agli imprenditori, piccoli o grandi che siano. Ribadisco questa nostra disponibilità sempre aperta al dialogo e poi è chiaro che bisogna essere in due per instaurarlo”.

Gli investimenti a Viano

“Su questo territorio abbiamo investito 3 milioni di euro. Oltre 1milione e 600mila disponibili già con gli incarichi a dei progettisti per il dissesto idrogeologico e oltre 600mila da investire, ad esempio all’interno dell’ex struttura delle scuole dell’infanzia a Corte.

Abbiano dato una forte attenzione all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, che abbiamo quasi completato, raggiungendo l’80% e che ha comportato l’abbattimento della bolletta energetica quasi del 50%.

Questo ci permetterà di respirare un attimo sulle difficoltà che abbiamo sulla spesa corrente e ci permetterà di fare altre valutazioni su quelli che sono gli investimenti relativi agli altri servizi del territorio.

Viano in futuro: “Dobbiamo dedicarci alla promozione turistico territoriale”

 “Bisogna sottolineare un aspetto importante: Viano non registra un calo della popolazione, anzi negli ultimi due anni c’è stato addirittura il recupero del calo verificatosi negli anni precedenti. Siamo dunque a livelli di popolazione massima del territorio. E’ anche vero che la densità abitativa è molto bassa e questo comporta inevitabilmente delle situazioni di massima attenzione su quelli che sono la tenuta dei servizi in proporzione anche quelli che sono le entrate correnti. Un altro elemento da attenzionare sarà il mantenimento dei servizi, soprattutto quelli scolastici. Quindi continuare il lavoro fatto in questi anni. Per la popolazione giovanile ci sono già gli investimenti che devono solo essere concretizzati.

In un’ottica futura l’attenzione dovrà essere riservata alla fascia anziana perché la popolazione sta invecchiando.

E’ importante dedicarsi alla promozione turistico territoriale. A giorni saranno conclusi gli investimenti per la riqualificazione dei geositi. Con l’Ente Parchi Emilia Centrale e il Comune di Scandiano abbiamo partecipato a due bandi differenti: una per la valorizzazione dell’area della collina reggiane e l’altro su geositi.

In particolare, a Salsa di Regnano sarà realizzato anche un parcheggio di scambi, grazie anche a risorse della MAB,  dove verranno installate colonnine per la ricarica elettrica sia dei veicoli sia delle bici: proprio in un’ottica di promozione territoriale.