Home Cronaca “Il Melograno regala cultura” per celebrare la giornata mondiale del libro

“Il Melograno regala cultura” per celebrare la giornata mondiale del libro

386
0

Il 23 aprile di ogni anno si celebra la giornata internazionale dell’importanza dei libri e della letteratura.

L’Unesco in questa data ha inteso commemorare la scomparsa di grandi autori come William Shakespeare e Miguel de Cervantes, avvenuta il medesimo giorno nel 1616. Incoraggiare la lettura, proteggere la proprietà intellettuale e promuovere la diversità culturale attraverso i libri è ritenuto elemento fondamentale da un’associazione che si occupa di cultura. In quest’occasione il Gruppo Storico Folkloristico il Melograno dal 21 aprile 2024 lancia il programma “Il Melograno regala cultura” col quale farà trovare ai visitatori dei siti gestiti libri in omaggio. Al Castello di Bianello, di Carpineti, di Sarzano e il Centro Laudato Sì di Bismantova l’utenza potrà consolidare le emozioni provate nella visita portandosi a casa un testo, scelto tra quelli disponibili, quale ricordo della giornata. Si precisa che si tratta di volumi usati che il sodalizio carpinetano ha avuto da diversi soci, collaboratori, amici e simpatizzanti che hanno aderito al progetto di raccolta e redistribuzione di cultura.

Con l’occasione al Castello di Carpineti alle ore 15 Gigi Cavalli Cocchi e Massimo Montanari presenteranno il loro libro “A spasso con Nello”. Si tratta di una guida inedita con la quale viene narrata della città di Reggio. La città del Tricolore viene illustrata con un viaggio tra storie, aneddoti e fatti realmente accaduti colorati di stranezze e fantasia. La descrizione ha il suo incipit dalla zona del Ponte si San Pellegrino per addentrarsi poi nel centro storico. Ed è proprio dal ponte di San Pellegrino che passa la Via Matildica del Volto Santo collegando la città al Castello di Carpineti attraversando la collina. Questa la ragione che hanno spinto gli organizzatori alla scelta della location della presentazione.

“Come Melograno abbiamo l’ambizione che i siti da noi gestiti possano diventare punti di scambio comunitari dove le persone possono prendere ma anche lasciare libri usati per dar loro una possibilità nuova, un’occasione in più per allietare i momenti liberi delle persone.  Ridurre gli sprechi e promuovere la condivisione all’interno delle comunità rendendo l’accesso alla lettura più accessibile a tutti sono gli obiettivi che intendiamo perseguire con l’iniziativa in corso”. Queste le parole con le quali il presidente del Melograno Giovanni Stefano Ielli contestualizza l’iniziativa.

I libri hanno il potere di arricchire la vita di ne fa uso. Promuovere la conoscenza, la comprensione e preservare le diversità culturali è anche l’occasione per sottolineare le diversità da apprezzare  diffondendo cultura, idee e prospettive. Incoraggiare le persone alla lettura e scoprirne piaceri e benefici è gratificante per chi lo fa e stimolante per chi ne percepisce il valore. Non meno rilevante è poter contribuire a garantire un accesso equo e universale ai libri.

Oltre che per la lettura i libri usati possono essere impiegati per fini diversi fini artistici quali i seguenti: arte del libro ripiegato che porta alla creazione di cuori, figure, parole o disegni astratti, decoupage, creazioni di gioielli, sculture in carta, realizzazione di quadri, segnalibri, scatole decorative, decorazioni per feste quali ghirlande, corone o centrotavola.