Home Cronaca Carpineti: Anpi dimenticata dalle celebrazioni del 25 aprile

Carpineti: Anpi dimenticata dalle celebrazioni del 25 aprile

1296
0

Riceviamo e pubblichiamo

***

Il presidente della Sezione Anpi di Carpineti, Nunzio Ferrari, rende noto che in occasione delle celebrazioni della festa della Liberazione, organizzata dal Comune di Carpineti, l’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) locale, non è stata invitata ad apportare il proprio intervento durante la commemorazione.

Dal 1946 l’Anpi di Carpineti è sempre stata soggetto attivo del 25 aprile.

Carpineti  annovera tra i responsabili Anpi partigiani come Nello Lusoli, primo sindaco eletto nel dopoguerra e Senatore della Repubblica Italiana e Bruno Valcavi già sindaco di Carpineti, al quale è stata intitolata la sala del Consiglio Comunale, che ha dedicato tutta la sua vita a mantenere vivo il ricordo della lotta partigiana.

Bruno Valcavi ha passato il testimone all’attuale presidente della sezione di Carpineti, Nunzio Ferrari.

L’Anpi Carpineti, ricordando che dodici partigiani carpinetani hanno perso la vita per la libertà della quale oggi godiamo tutti, esprime profondo rammarico per il mancato invito, auspicando che non sia un segnale di una lettura storica revisionistica.

Rappresentanti dell’Anpi Carpineti si sono poi recati in autonomia a commemorare il cippo situato in località Saccaggio dove gli abitanti, autonomamente e in modo ammirevole, ogni anno  organizzano la commemorazione dei propri caduti ed i festeggiamenti per la festa della Liberazione accogliendo chiunque voglia condividere con loro questa giornata di festa, memoria e libertà.