Home Cronaca Il ‘Floor Vectors of Memory’ al Comune di Villa Minozzo   

Il ‘Floor Vectors of Memory’ al Comune di Villa Minozzo   

1276
0

Al Comune di Villa Minozzo consegnato il Floor Vectors of Memory, i segnavia progettati dall’architetto Daniel Libeskind per la Fondazione Liberation Route Europe con l’obiettivo di segnalare sentieri e monumenti legati alla Linea Gotica.

Consegnata al Comune di Villa per Poiano, luogo simbolo del Comando militare alleato inglese, legato al Comandante Carlo, don Domenico Orlandini, sarà deposta con una cerimonia accanto al Monumento di don Carlo.

La cerimonia di consegna si è svolta nel pomeriggio di martedì 23 aprile 2024, alle ore 15, nella sala Polivalente “Guido Fanti” della Regione Emilia-Romagna a Bologna, con  i rappresentanti dei comuni che hanno aderito a “Liberation Route Italy” e i responsabili di alcuni dei luoghi della memoria attivi sul territorio regionale. Erano presenti ventidue sindaci dei comuni individuati come luoghi della memoria, tra cui Albinea, e in particolare a villa Rossi e Villa Calvi, era stanziata la V° Sezione del comando generale tedesco in Italia: la consegna, ha coinvolto circa 22 comuni emiliano romagnoli.

Bologna 23/04/2024. Consegna ai rappresentanti di 22 comuni dell' Emilia-Romagna della targa evocativa Vectors of Memory per ricordare i luoghi collegati alla Linea Gotica alla fine della Seconda Guerra Mondiale

La Regione Emilia-Romagna fa parte della Fondazione Liberation Route Europe dal 2022: un è un itinerario culturale certificato dal Consiglio d’Europa che collega Paesi, regioni, luoghi della memoria e storie che segnano la liberazione dell’Europa dall’occupazione nazista. In Italia si propone di creare un sistema di sentieri della memoria da Nord a Sud che colleghino le regioni interessate dalla Liberazione.

In Emilia-Romagna i luoghi interessati da Liberation Route si trovano in particolare sull’Appennino e nei comuni attraversati dal sistema difensivo realizzato dall’esercito tedesco per fronteggiare l’avanzata degli avversari verso Nord. La rete europea si occupa di valorizzare i percorsi e i luoghi storici in cui l’azione degli Alleati si è svolta durante la Seconda guerra mondiale e che in Emilia-Romagna si trovano in particolare sull’Appennino e nei comuni attraversati dal sistema difensivo realizzato dall’esercito tedesco per fronteggiare l’avanzata degli avversari verso Nord.