Home Sport Super Bocciardo agli Europei di nuoto paralimpico a Funchal

Super Bocciardo agli Europei di nuoto paralimpico a Funchal

222
0
Franccesco Bocciardo, Campione europeo 200 stile libero S5

Pieno di medaglie per Francesco Bocciardo ai Campionati Europei di nuoto paralimpico (Maderia 2024 Para Swimming European Open Championships), che si sono conclusi da poco a Funchal (Madeira), in Portogallo. Il campione di nuoto paralimpico genovese, ma con origini a Novellano di Villa Minozzo (dove ha la cittadinanza onoraria), affetto da diplegia distale spastica e atleta di Nuotatori Genovesi e Fiamme Oro, è tornato a casa dalla rassegna in Portogallo con un oro, due argenti e un bronzo.

La squadra azzurra, composta da 32 atleti, ha vinto per la prima volta l’Europeo Open, massima competizione continentale e ultimo banco di prova prima dei Giochi olimpici di Parigi 2024, conquistando il medagliere con 26 ori, 21 argenti e 16 bronzi, per un totale di 63 medaglie complessive, che gli ha permesso di superare nella classifica il team dell’Ucraina (21 ori, 26 argenti e 21 bronzi) e quello dei Paesi Bassi (13 ori, 8 argenti e 7 bronzi) e di laurearsi Campione d’Europa. 

Francesco Bocciardo, argento 50 stile libero S5

Tra i numerosi atleti italiani andati a medaglia, Bocciardo si è riconfermato Campione europeo nei 200 stile libero S5, con il tempo di 2’28’’40, seguito dallo svizzero Pulver (2’30”20) e dall’ucraino Komarov (2’32”87). Ha conquistato poi l’argento nei 50 stile libero S5, con il tempo di 33”41, piazzandosi dopo Komarov (32”08) e prima di Pulver (33”85). Medaglia d’argento anche nella staffetta mista 4x50 stile libero, insieme a Monica Boggioni S5, Arianna Talamona S6 e Federico Cristiani S4, con il tempo di 2’30”51, dopo la Spagna (2’29”66) e prima dell’Ucraina (2’31”05). 

Argento staffetta mista 4x50 stile libero, Bocciardo con Federico Cristiani, Monica Boggioni e Arianna Talamona

Nell’ultimo giorni di gare ha ottenuto anche il bronzo nella finale diretta dei 100 stile libero S5, fermando il cronometro a 1’10”79, e piazzandosi dietro a Komarov, oro (1’08”31), e Pulver, argento (1’09”72).

“Sul 200 e 100 si poteva fare qualcosa in più ma sono molto contento - afferma Bocciardo -, sono riuscito a fare il mio personale di stagione. Ho dato il massimo, ora mi godo il momento e il relax. Sono soddisfatto, non erano risultati scontati. Ringrazio i miei allenatori Rigamonti e Tassara e tutti quelli che mi sostengono”. 

E su Instagram aggiunge: “È terminato un altro Europeo, forse il mio ultimo. È stato molto duro stare lontano da mia moglie e mio figlio, ma ne è valsa la pena”.