Così fragili, così forti. Così donne

“Una società che sa ascoltare le sue donne è una società capace di fare sapienza”. Riflessioni e spunti dall’incontro vettese con Normanna Albertini

Così torna a nuova vita lo storico Albergo Giansoldati

A Vetto l’antico Albergo Giansoldati prende vita con un camp per bambini… all’inaugurazione è presente la band più giovane dell’Appennino!

Le vittime delle dipendenze ci interrogano. E chiedono una risposta

Non smette di mietere vittime il mercato della dipendenza patologica. Dai telefonini alle macchinette, dall’alcol alle droghe. L’inchiesta di Redacon tra nuove e vecchie dipendenze: è il lato oscuro della nostra società. Con un commento di un parroco di frontiera, don Alberto Nava: “Dietro a questi temi vedo ancora tanta omertà e silenzi. E’ la politica dello struzzo. E’ il caso di creare un gruppo per lavorare tutti assieme nelle medesima direzione”

Vetto / La mostra “Le radici del nespolo”

Venerdì 24 aprile p.v., alle ore 11, presso i giardini del Municipio di Vetto, verrà inaugurata la mostra permanente “Le radici del nespolo. La lotta di Liberazione in Val d’Enza”, ideata da Istoreco e voluta dall’Amministrazione comunale in occasione del 70° anniversario della Liberazione

“Evviva le donne, evviva il buon vino”

Da sempre la donna è portatrice di una carica “sessuale” che la società – non solo maschile – “mal tollera”. Riflessioni sul ruolo della donna in montagna a margine delle recenti nomine (al maschile) del Consiglio del Parco nazionale / Nei commenti la riflessione di Giovanni Teneggi

“La mia stazza non mente: venite a cena con me?”

Il parroco si scopre anche un ottimo cuoco: e nella sua nuova unità vettese decide (con una deliziosa iniziativa) di conoscere le famiglie invitandole un poco alla volta a cena

La cultura? Partecipiamola assieme

Singolare diffusione di un questionario partecipato col quale il Comune di Vetto intende promuovere un dialogo coi suoi cittadini sulle scelte di iniziativa culturale dei prossimi anni

Il Comune di Vetto assegna contributi

Obiettivi: riduzione del consumo di energia e dell’emissione di gas climalteranti e incentivazione dell’avvio di nuove imprese e il mantenimento di quelle esistenti

Legoreccio, a 70 anni dall’eccidio sabato 22 novembre la commemorazione

Deposizione della corona d’alloro e benedizione del monumento ai Caduti; i saluti del sindaco di Vetto Fabio Ruffini; l’intervento di Nando Rinaldi; l’intervento dei ragazzi della scuola media di Vetto: il tutto accompagnato dalla Banda musicale di Felina

“Vetto: un commercio che muore”

Hanno chiuso gli ultimi storici esercizi. L’inchiesta di Redacon tra i giovani esercenti che hanno deciso di ripartire. Tra chi dice: “Non so se lo rifarei” e chi guarda al futuro con fiducia. La polemica Taddio: “La gente che va a lavorare gratis non fa il bene della comunità”. L’assessore Pagani: “E’ un momento difficile, ma anche l’occasione per rimettersi in gioco. Con programmi condivisi”

Powered by WordPress | Officina48