Cola di Vetto, cala il sipario sull’ultima attività pubblica: il bar

Rammarico degli abitanti. In passato qui c’erano scuole, ufficio postale e tre botteghe alimentari. Sino alla Festa della Porchetta. Il vicesindaco Aronne Ruffini: “Dovremo affrontare il tema di un luogo di ritrovo”. In Appennino molte attività faticano a rimanere aperte anche a causa dei disagi che la pandemia ha comportato

Powered by WordPress | Officina48