Ave Govi, di Villa Minozzo, vince a Trani il premio letterario nazionale LiberEtà 2019

Con il racconto Le vite di Emma, la reggiana Ave Govi  ha vinto il Premio Letterario di LiberEtà 2019, un concorso nazionale (giunto quest’anno alla ventesima edizione) bandito dalla rivista del sindacato pensionati Spi Cgil in collaborazione con l’Archivio Diaristico […]

Il salotto letterario / Ai Santuari di Ave Govi

Due avvenimenti attesi con grande trepidazione ho vissuto negli anni tra infanzia e adolescenza, oggi del tutto disattesi dalle nuove generazioni: il pellegrinaggio a piedi a “La Preda”, Pietra di Bismantova, e quello a “San Bianc e San Plagrin”, San Bianco e San pellegrino in Alpe

Il salotto letterario / La ferrovia di Ave Govi

La ferrovia Questa non è una storiella messa insieme con l’intento di vivacizzare una lettura, ma una cosa realmente accaduta, e se qualcuno, incuriosito, volesse prendersi la briga di saperne qualcosa di più, ebbene, tra gli adulti, specie nel paese […]

Il salotto letterario / La favola della luna di Ave Govi

La favola della luna C’era una volta un paese che ora non c’è più, in cui vi abitava un omino detto il “contafole.” Era un vecchietto arzillo che spesso d’inverno, imbacuccato nella mantella a ruota, bussava agli usci, sistemandosi presso […]

Il salotto letterario / Avara terra mia (I minatori) di Ave Govi

Tutti li ricordo i giovani del mio paese partiti per andare a lavorare nelle miniere del Belgio. Di alcuni anni più grandi di me, si era comunque cresciuti insieme senza avvertire il divario, la sola differenza che appena maggiorenni, costretti […]

Il salotto letterario / E’ Pastour (Il pastore) di Ave Govi

Ciò che descrivo sono ovviamente ricordi di bambina, il cui sguardo non aveva mai oltrepassato il profilo del Prampa e del Cusna, il viaggio più lungo a seguito di adulti e a piedi, tra boscaglia e mulattiere, al Santuario di San Pellegrino in Alpe

Il salotto letterario / “Il processo (anno scolastico 1949-50)” di Ave Govi

Quanto riportato qui di seguito, è un episodio realmente accaduto nella mia classe, quando frequentavo la quarta elementare. Se i protagonisti avranno modo di leggere, si riconosceranno e potranno farsi pure quattro risate

Il salotto letterario / “Meruzzo” di Ave Govi

Borghetto in comune di Villa Minozzo, situato sul pendio digradante verso il torrente Prampola, distrutto da una slavina nel millenovecentocinquantanove, in breve ricostruito

Si andava in prestito e si chiedeva una “cria”. Sapete cos’è?

Inizia a collaborare con Redacon Ave Govi, con il suo primo racconto: “Andar in prèst”.”Nella nostra cucina, oltre al tavolo, sei sedie impagliate, alcune di queste traballanti perché con l’uso il castello s’era allentato, e la panca, c’era soltanto una credenza a muro a due ante, quattro ripiani neppure intonacati, le pietre bognose e mal stuccate, dove in un angolo un topolino era riuscito a scavarsi una via d’accesso e conseguente fuga”

Powered by WordPress | Officina48