Migliorano i rapporti tra mondo imprenditoriale e sistema creditizio

Ed è un miglioramento che riguarda tutti gli elementi che connotano il rapporto: la quantità di credito concesso, i tassi applicati, i tempi di valutazione delle richieste di credito, le garanzie richieste e le domande di rientro da parte delle banche

Guido Tamelli si dimette

Dal ruolo di direttore generale del Banco Emiliano: avvierà un’attività in proprio. “Lascio l’incarico per un progetto stimolante, che mi vedrà passare da funzioni manageriali svolte per lunghi anni nel mondo bancario, ed in particolare nella cooperazione di credito reggiana, al ruolo di imprenditore”

“Le imprese italiane non sono più meritorie di credito?”

“Quanto accaduto è stato devastante, sia per gli imprenditori che per le famiglie, assetate di liquidità, per un periodo di crisi prolungato. Manca un fondo di garanzia”. La lettera di Roberto Malvolti

“Le piccole imprese nella morsa delle banche”

Tristano Mussini (Cna): “Sappiamo che la situazione è difficile per tutti, tuttavia in tempo di crisi è necessario e possibile dare maggior credito. Gli oltre 100 miliardi messi a disposizione dalla Banca centrale europea devono arrivare rapidamente all’economia reale, cioè alle famiglie e alle imprese”

Powered by WordPress | Officina48