Pier delle Vigne (la Divina Commedia in dialetto di Savino Rabotti)

“Il conte Ugolino” in dialetto di Savino Rabotti

 

Notizia della settimana: “Harry e Meghan… ma fatemi il piacere…” (poesia dialettale di Luca Accorsi)

“Al riscat ed la dona” (poesia di Osvaldo Ferrari – recita Luca Accorsi)

“Perchè Sanremo è Sanremo” (poesia dialettale di Luca Accorsi)

“Facciamo luce sul Teatro” (poesia dialettale di Luca Accorsi)

“Vaccinazioni agli anziani” spiegate in dialetto da Luca Accorsi

Attualità politica: “Crisi di governo fase Draghi” – poesia dialettale di Luca Accorsi

“La Candelora” – poesia dialettale di Luca Accorsi

“Quand a vin sira” – poesia del maestro Luigi Ferrari, recita Luca Accorsi

“Se questo è un uomo” di Primo Levi – recitata in dialetto da Luca Accorsi

“Biden-Trump…per le rime” – poesia dialettale di Luca Accorsi

“La bugheda” (fare il bucato) – di Nelly Alberini, recita Luca Accorsi

Festa del Tricolore, poesia dialettale di Luca Accorsi

224 anni fa a Reggio Emilia nasceva il Tricolore. Oggi, giovedì 7 gennaio, ne ricordiamo la nascita con una poesia dialettale di Luca Accorsi. Link al video (clicca qui)

“Addio 2020” – poesia dialettale di Luca Accorsi

“Addio 2020” – poesia dialettale di Luca Accorsi  

“La vigelia ed Nadel” di Marisa Bergonzini, recita Luca Accorsi

Giarêda e coronavirus

Quarantunesima edizione del concorso LA GIAREDA – Una edizione castigata dal Covid, ma c’è stata.

Castelnovo: Lassociazione presenta al Teatro Bismantova il nuovo album “Möi”

A quasi cinque anni di distanza dall’ultimo lavoro, il gruppo reggiano torna con un nuovo disco di inediti. E festeggia pure i primi 10 anni di attività.

Venerdì 10 maggio Lassociazione presenta al Teatro Bismantova il nuovo album “Möi”

A quasi cinque anni di distanza dall’ultimo lavoro, il gruppo reggiano torna con un nuovo disco di inediti. E per festeggiare anche i primi 10 anni di attività.

Brùnsa, parlèta, lavèš, accompagnano l’uomo fin dai primi passi.

Cosa bolle in pentola? La storia della cottura del cibo accompagna, passo passo, la storia dell’uomo, ne indica le tappe del progresso e della ricerca.

Il profumo della mia terra / Luglio 1ª parte

Luglio rievoca l’odore di sudore e di nafta nelle aie, e un velo di pulviscolo depositato su ogni cosa tutto intorno.

Il profumo della mia terra / Dicembre 1ª parte

Dicembre è il mese delle speranze, delle prospettive a lunga scadenza, delle aspettative favorevoli.

Cantava il “Ciocabéch” ancor prima di Zucchero

Scompare il poeta Luigi Ferrari, che metteva in versi scuole e foglie, Ciocabéch e sogni. Iniziò a insegnare a Castagneto e fu maestro a Levizzano. Coautore del vocabolario sul dialetto reggiano

Cêrsi o correggiati, ma quanta fatica!

Sono le antenate della trebbiatrice, diffuse in tutto il mondo

La satira in montagna / 10

… e pu’ vist ch’i’ sèm fradê, – a te la càgna e a me i pursê, – ma s’ t’ê paiûra ch’i t’ingàna, – a me i pursê e a te la càgna.

La satira in montagna / 6

La Pietra di Bismantova / forse non è abbastanza / a far da contrappeso / alla tua grande ignoranza!

Un proverbio tira l’altro (23)

Brút cme la fàm; / I’ gh’ho ‘na fàm ch’i’ la vèd; / Fàm da lùv; / Môrt ad fàm; / Cavâs la fàm

La satira in montagna / 5

Al mondo sempre capita / quello che non si pensa, / come è successo a Gombio, / comun di Ciano d’Enza… nel 1940

La satira in montagna / 4

O Marchîn dal cà d’adsûr, ch’ t’êr purèt e t’ fêv al sgnûr

La satira in montagna / 3

Pr’ēser sempr’ in magiurânsa / lûr caplèt a crepapânsa, / e pròpia a chi ch’a n’ fà mai gnēnt / vîn d’ butìglia e pân d’ furmēnt

Powered by WordPress | Officina48