Un quarto delle imprese agricole sono “rosa”. Pedroni: “La donna si riscopre protagonista”

Le aziende agricole condotte da donne in Emilia-Romagna sono oltre 12.000, pari a un quarto del totale. Lo comunica Coldiretti regionale su elaborazione dati della regione, a pochi giorni dalla partenza di una delegazione di imprenditrici di Coldiretti Donne Impresa […]

Il giorno dopo la festa della Donna cosa resta?

Considerazioni sui commenti all’articolo “Giovani oggi: ha ancora senso parlare di “festa” della donna?” —– Alcuni di noi non hanno mai esperito la differenza di genere in prima persona, forse l’hanno solo sfiorata in qualche circostanza, vivendo un contesto scolastico, […]

Susan, da Londra a Castelnovo ne’ Monti: “Ho portato il Qui Gong a 700 metri”

Storie di donne d’Appennino / Ha trovato qui l’amore. “Ma per vivere in montagna occorre una grande motivazione”. E’ sicura: “I sogni possono essere inseguiti anche da qui”

Le braccia delle donne e le case con gli occhi

I libri di Normanna Albertini e Antonio Canovi ai Martedì con Gusto alla Cantoniera di Casina il 27 giugno alle 21. Conduce Dalmazia Notari.

Casina 2000

Da piccolo avvenimento circoscritto di cronaca locale e più che altro di colore la questione dell’assessore “rosa” mancante nella giunta del sindaco Costi sta diventando un avvenimento tout court…

Castelnovo / “No alla pubblicità antidonne”

Durante l’ultimo Consiglio comunale castelnovese è stata approvata la mozione presentata dal M5S

Violenza senza tempo

“Apprendo dalla stampa che ogni giorno sempre più donne sono vittima di violenza da parte di ex compagni, mariti, conviventi…”. Nota di Assunta Spadoni

Botte anche durante la gravidanza

Per comprendere le brutali violenze che subiva dal compagno basti dire che la donna non è stata risparmiata dalle botte nemmeno quando era in stato interessante. Alla base delle gratuite violenze la folle gelosia dell’uomo che, stando ai raccapriccianti contenuti della denuncia, andavano avanti da qualche anno. E’ successo a Canossa e sono intervenuti i carabinieri della stazione di S. Polo d’Enza

Maternità primo motivo di abbandono del lavoro da parte delle donne

Anche nella nostra provincia si può parlare di mom-cession (recessione delle mamme): 3 donne reggiane su 10, dati alla mano, si dimettono per occuparsi della famiglia e sono generalmente abbandoni definitivi specie per le lavoratrici precarie

In montagna la Posta è donna

“E’ una donna a dirigere il centro di recapito di Castelnovo ne’ Monti che, grazie alla nutrita presenza di personale femminile, si attesta tra le strutture con una delle più alte percentuali di donne in provincia di Reggio Emilia”. A Minozzo però non festeggiano…

Powered by WordPress | Officina48