Un nuovo progetto narrativo della scrittrice Normanna Albertini con Enrico Bianchi

Altri racconti, di cui pubblichiamo un assaggio:’ Lo zio Ambrogio’. Stavolta l’io narrante è lo sguardo maschile del cugino dell’ autrice felinese, insieme a ricordare un tempo e memorie. Un ricco archivio di ricordi del mondo appenninico

“Il signor maiale”. Un nuovo racconto di Normanna Albertini

Ricordi legati alla festa che in ogni famiglia si viveva per il “rito” dell’uccisione del maiale. Momento in cui intere famiglie di contadini si riunivano con i maslîn

“Tribulum”, trebbiare e tribolare. “La macchina da battere” di Normanna Albertini

Era una festa per tutti, ma anche un tribolerio. Il rosso della baddûra impiasâda nelle aie, la polvere, il lóch, i minûn colmi del grano che fluiva dalla pancia della macchina; i bambini a fare i filûn e tanto vino. I Pantaliùn e Giuseppe Valentini in concorrenza per la trebbiatura. Un lavoro fianco a fianco che rinsaldava le comunità

“Scendevamo a Villaberza” di Normanna Albertini

Il Monte Battuta che univa i sentieri e le carraie di un tempo, oggi recuperati dal Cai; la cattura degli uccellini con le panie. Con un ricordo di don Walter Aldini e don Battista Zini

Carolina e le altre. Balie, migranti e donne sole di un tempo che fu

Antichi mestieri narrati in una galleria di personaggi autentici di un passato appena trascorso. Il racconto della scrittrice Normanna Albertini anticipa la consueta festa annuale delle aie a Costa de’ Grassi che si terrà il 17 agosto

“Si partiva a piedi, da Costa de’ Grassi. Ma si partiva”. Un nuovo racconto di Normanna Albertini

Le difficoltà di quando non c’erano le strade, l’andare a baratto, l’emigrazione verso le grandi città e persino la Francia; pennellate di vita quotidiana di Costa de’ Grassi dagli anni Sessanta agli anni Ottanta

“Carlunscìn”: un nuovo racconto della scrittrice Normanna Albertini

Ambientato a Costa de’ Grassi nei primi anni ottanta, ritroviamo il sapore di una narrazione dove si tratteggiano ritratti che riconosciamo come familiari, oltre alla Cinquecento con la “doppietta”, le minigonne e maxigonne, i miniassegni di resto, le sale da ballo, il Torneo dell’Amicizia, l’avvento di Canale 5

“Blu, nocciola, e verde pisello”: uno stile diverso pieno di humor della scrittrice Normanna Albertini

Racconto vincitore del Garfagnana in giallo 2010 – pubblicato su “Antologia criminale 2010”

E’ uscito “Sulle spalle delle donne” di Normanna Albertini

I primi racconti hanno visto la luce proprio sul nostro sito ed ora sono diventati una raccolta con inediti. Domenica al foyer del Teatro Bismantova di Castelnovo ne’ Monti alle ore 16,30 la presentazione

I crisantemi e le rose nell’orto

Il racconto di novembre di Normanna Albertini. “Non so perché, né da dove le fossero giunti, ma mia nonna Eva aveva due vasi di oleandri che, con i primi freddi, finivano al riparo in uno scantinato della “casa vecchia”, insieme al sedano, accuratamente levato dall’orto e interrato in un mastello riempito di sabbia, così da conservarsi – bianco e turgido – per l’inverno…”

“Il bagno delle castagne e i funghi sull’aia”

Il racconto di ottobre di Normanna Albertini. Le castagne, i funghi e la vita com’era

Powered by WordPress | Officina48