Racconti d’Appennino 11 / La conserva

“Primissima alba. Località Costaborga. L’azione si svolge sull’aia di una casa dove una famiglia si ritrova sul finire della notte. Nonostante il buio, si muovono rilassati e in silenzio, piano, pianissimo per non svegliare i vicini del borgo che ancora stanno dormendo. L’alba é rovente, le finestre spalancate. Torpore del primo mattino. La famiglia é numerosa e oggi ci sono tutti. Nessuno escluso…”

Powered by WordPress | Officina48