Inciampare per non cadere. Gunter Demnig posa nuove pietre d’inciampo in Appennino

Nuove pietre d’inciampo posate nel Comune di Toano, a ricordo non solo delle persone direttamente menzionate, ma a più ampia memoria di tutti i deportati e prigionieri di guerra

Chi ricorda i Righi di Toano? Ci penseranno le pietre d’inciampo a portarne la memoria, la posa venerdì 18

Il 30 luglio del 1944 Romano Righi di Cisana di Massa di Toano finì vittima di un rastrellamento dei tedeschi e, da lì a poco, morirà in un campo di concentramento in Germania, assieme ad altri reggiani.  Analoga sorte toccò […]

“Pietre d’inciampo”: per ricordare nelle loro case i castelnovesi deportati e morti

Posa di piccoli monumenti creati per ricordare persone le vittime del nazifascismo. L’assessore Ferrari: “La deportazione aveva un carattere capillare. Il legame di tutte le nostre città con i campi nazisti di concentramento e di sterminio svela spesso una collaborazione da parte dei fascisti locali”. Un percorso di ricerca assieme alle scuole superiori “Cattaneo–Dall’Aglio” e “N. Mandela” e alla terza media dell’Istituto comprensivo

Powered by WordPress | Officina48